Mondo, 15 novembre 2018

Effetto #MeToo, gli uomini non praticano più la rianimazione alle donne per paura di essere accusati di molestie

Le donne che cadono vittime di un attacco cardiaco rischiano di essere lasciate senza assistenza, in quanto sempre più uomini esiterebbero a praticare la rianimazione cardiopolmonare (RCP) per paura di essere accusati di molestie sessuali.

È la conclusione a cui sono giunti dei ricercatori dell'Università del Colorado, negli USA, dopo aver studiato gli atteggiamenti degli uomini verso questa pratica sulla scia del movimento #MeToo.

Gli intervistati hanno detto (tra le altre cose) che temevano di essere accusati di contatto inappropriato o di violenza sessuale, hanno scoperto i ricercatori e gli uomini avevano il doppio delle probabilità di citare questa paura come motivo per non praticare la RCP.

"Una delle conseguenze di questa tematica (riferendosi a #MeToo) è che le donne non potrebbero non ricevere alcun RCP o ricevere un RCP in ritardo” ha commentato Sarah Perman l'autrice principale dello studio, le cui conclusioni sono state riportate da “Yahoo News”.

“Fintantoche fra il pubblico permane questa paura è importante è una pratica che può salvare vite e dovrebbe essere praticata a qualsiasi persona senza considerazione per l'età, il sesso o l'etnia della vittima” avverte Perman.

Nello studio viene anche ricordato il fatto che praticare un massaggio cardiovascolare nel momento esatto in cui la persona soffre di attacco cardiaco triplica le possibilità che la vittima sopravviva.

Guarda anche 

Femminista vuole lanciare una molotov sulla polizia, colpisce le altre manifestanti (VIDEO)

La giornata internazionale della donna che si tiene l'8 marzo è un'occasione, per le attiviste dei diritti delle donne, più comunemente note come fe...
10.03.2020
Mondo

Ginevra spende 56'000 franchi per far cambiare sesso all'omino dei cartelli pedonali

L'omino stilizzato che siamo abituati a vedere nei cartelli pedonali non è abbastanza “inclusivo” per il comune di Ginevra, che ha deciso di spende...
17.01.2020
Svizzera

“È ora di finirla con il mito dei molestatori di strada bianchi”

Una ragazza francese punta il dito contro gli uomini di altre culture e religioni misogine che importunano le donne negli spazi pubblici trattandole come puttane , e denu...
25.11.2019
Mondo

Sesso con richiedenti l'asilo, un problema che imbarazza le ONG

Quali misure esistono all'interno delle ONG svizzere per evitare che i suoi impiegati o volontari abbiano relazioni intime con richiedenti l'asilo? In un processo...
27.06.2019
Svizzera