Mondo, 09 novembre 2018

Attacca i passanti con il coltello in centro a Melbourne, un morto e due feriti (VIDEO)

La polizia di Victoria ha risposto a un grave incidente nel pomeriggio di venerdì su Bourke Street a Melbourne, in Australia. Inizialmente i poliziotti erano stati chiamati a seguito di segnalazioni di un incendio, ma quando sono arrivati ​​e sono scesi dall'auto, sono stati "affrontati da un uomo che brandiva un coltello e li minacciava", ha detto ai giornalisti il ​​sovrintendente David Clayton.

L'autore dell'attacco era noto alla polizia e alle autorità dei servizi segreti federali, ha dichiarato ai media il capo commissario Graham Ashton.

"In base a quello che sappiamo finora sull'individuo ... da quello che sappiamo, lo stiamo trattando come un episodio di terrorismo", ha dichiarato ai media il commissario Graham Ashton. Elaborando i dettagli sull'identità dell'uomo, la polizia ha dichiarato che era arrivato in Australia dalla Somalia negli anni '90, ma non ha fornito ulteriori informazioni.

La famiglia del sospetto era anche "ben nota" alle autorità da una "prospettiva terroristica".
È stato riferito che l'attaccante ha bruciato una macchina prima di iniziare il suo attacco con il coltello. Alcuni testimoni affermano di aver visto una macchina guidare ad alta velocità e schiantarsi dopo aver mancato un tram, secondo la ABC. Altri hanno visto l'aggressore scendere dalla macchina e lanciare "qualcosa come una bomba" all'interno prima che prendesse fuoco.

Non è ancora chiaro come è iniziato il fuoco nella macchina, anche se la polizia ha rivelato che l'attaccante aveva "bombole di gas come quelle che si usano per i barbecue" all'interno del veicolo.

I video con il veicolo in fiamme sullo sfondo sono subito circolati online e mostrano il momento in cui gli agenti si sono avvicinati al sospetto. Si può vedere l'aggressore avvicinarsi minacciosamente verso gli agenti con il coltello in mano, poliziotti che in un primo momento hanno cercato di calmarlo.

Un totale di tre persone sono state accoltellate durante l'assalto, ha reso noto la polizia durante una conferenza stampa. Una delle vittime è deceduta dopo l'arrivo in ospedale, mentre altre due sono ancora ricoverate. L'autore dell'aggresione è invece morto all'ospedale.

Guarda anche 

Schierati con i terroristi!

Signore e signori, sotto le cupole federali va in onda una nuova sconcezza, l’ennesima. Secondo la maggioranza dei politicanti della Commissione delle ist...
17.02.2019
Svizzera

"Vedere la prima testa mozzata non mi ha affato colpita", jihadista "britannica" non si pente di essersi unita all'ISIS (ma vuole comunque tornare)

Shamima Begum (nella foto), partita nel 2015 dal Regno Unito per unirsi al gruppo jihadista ISIS in Siria, ha detto che vuole tornare nel Regno Unito nonostante la sua ma...
15.02.2019
Mondo

Partita quattro anni fa dalla Svizzera per unirsi all'ISIS, ora chiede di poter ritornare

Partita quattro anni fa da Losanna per unirsi all'ISIS in Siria, una residente del canton Vaud, attualmente detenuta in un campo di internamento curdo in Siria, vuole...
12.02.2019
Svizzera

Grazie ai giudici stranieri, i terroristi islamici restano

Per criminalizzare l’iniziativa “Per l’autodeterminazione“, detta anche “contro i giudici stranieri“, su cui si è votato lo sco...
27.01.2019
Svizzera