Mondo, 06 novembre 2018

20'000 migranti al confine della Croazia in attesa di entrare nell'UE, "tutti armati di coltello"

Più di 20'000 migranti provenienti dal Medio Oriente e dall'Africa sono concentrati al confine tra Bosnia- Erzegovina e la Croazia con l'intenzione di entrare nell'Unione Europea, riporta il quotidiano austriaco Kronen Zeitung.

Secondo il quotidiano, che fa riferimento a dichiarazioni del Ministero degli Interni della Bosnia, con riferimento al Ministero degli Interni del Paese, i migranti sono concentrati nella regionedi a Velika-Kladusa , a 220 km dal confine austriaco. I migranti sarebbero provenienti da Pakistan, Iran, Algeria e Marocco, e sarebbero quasi tutti in possesso di un coltello.

"Ora ne stanno arrivando altri, e non famiglie, e fra di loro non ci sono quasi donne. Il 95% di questi migranti che vogliono attraversare il confine sono giovani uomini, quasi tutti armati di coltello. Un poliziotto è già stato pugnalato ", dichiara la fonte governativa citata dal Kronen Zeitung.

Secondo le autorità bosniache, circa 10'000 migranti sono già entrati nel paese quest'anno. Attraversando il confine, distruggono i loro documenti il che rende difficile la loro identificazione. Molti di loro cercano di entrare nell'Unione Europea. Secondo stime di esperti, il numero di migranti in Bosnia potrebbe superare i 50'000 entro la fine dell'anno.

Guarda anche 

Guerriglia a Zurigo: scontri tra ultras locali e napoletani

ZURIGO – È la serata dello Zurigo che al Letzigrund sta per scendere in campo contro il Napoli nel match di andata degli ottavi di finale di Europa League. M...
14.02.2019
Sport

Accoltellati e ricoveri in codice rosso: "bentornata" Europa League!

ROMA (Italia) – Questa sera torna l’Europa League, ma i primi incidenti non si sono fatti attendere. A Roma, infatti, ieri sera in centro città tifosi...
14.02.2019
Sport

Per George Soros l'Unione europea farà la fine dell'Unione sovietica "se la maggioranza pro-UE non si sveglia"

La "maggioranza addormentata dell'Europa" deve "svegliarsi" prima che l'Unione Europea faccia la fine dell'Unione Sovietica, ha avvertito ...
13.02.2019
Mondo

LEGA: "Regalo da 1,3 miliardi all’UE: nuovo atto di servilismo compulsivo"

Come c’era da attendersi, perché dalla partitocrazia ci si può solo attendere il peggio, anche la commissione della politica estera del Consiglio nazi...
12.02.2019
Ticino