Mondo, 03 ottobre 2018

Il Regno Unito rinuncia alla libera circolazione

"Quando lasceremo l'UE, implementeremo un sistema di immigrazione che ponga fine, una volta per tutte, alla libera circolazione" dei cittadini europei nel Regno Unito, ha detto ieri Theresa May. "Questo nuovo sistema ridurrà l'immigrazione di persone poco qualificate. Metterà il Regno Unito sulla via della riduzione dell'immigrazione a livelli sostenibili, come promesso ".

Il Primo Ministro aveva concordato nel giugno 2017 di ridurre l'immigrazione netta a meno di 100'000 persone all'anno, contro i 273'000 nel 2016. Gli stranieri che vogliono stabilirsi in Gran Bretagna devono dimostrare un certo livello di reddito per garantire che non occupino posti di lavoro "che potrebbero essere riempiti" dalla popolazione britannica. I visti per studenti non sono influenzati da queste nuove regole. I cittadini dell'UE sono attualmente liberi di stabilirsi e lavorare nel Regno Unito, una situazione che si concluderà nel 2020.

Londra ha anche annunciato che il test condotto dai candidati al passaporto del Regno Unito diventerà "una prova dei valori britannici". Nelle scorse settimane Theresa May è stata più volte messa sotto pressione dal suo ex ministro degli Esteri, Boris Johnson, che vuole che Londra "riprenda il controllo" delle sue leggi nei confronti di Bruxelles.  

Guarda anche 

Visti speciali per studenti, il Regno Unito "premia" i politecnici svizzeri

Il governo britannico ha svelato settimana scorsa un nuovo piano per privilegiare l'accesso nel paese agli studenti delle scuole ritenute più prestigiose. Nell...
19.05.2022
Svizzera

A 19 anni perde la patente e si fa sequestrare la lamborghini

Non è durata molto la licenza di condurre di un giovane residente nel canton San Gallo. Durante la sera di domenica scorsa, la polizia è stata allertata ...
17.05.2022
Svizzera

Siviglia invasa dai tifosi dei Rangers per la finale: c’è chi usa Tinder per trovare casa

GLASGOW (Scozia) – Unire l’utile al… dilettevole. È quello che avrà pensato un tifoso dei Rangers che, per trovare un posto dove dormire ...
17.05.2022
Sport

Definire 'pelato' un uomo... è molestia sessuale!

LONDRA (Gbr) - Definire 'pelato' un collega di lavoro maschio è "molestia sessuale": lo ha definito un tribunale del lavoro del Regno Unito, dopo...
13.05.2022
Magazine