Ticino, 10 settembre 2018

Claudio Zali: ”Gallerie del Malcantone, nuova progettazione al via”

Negli scorsi mesi il Consiglio di Stato ha dato luce verde, su impulso del Dipartimento del territorio, a un credito di cinquecentomila franchi per l’aggiornamento e l’affinamento dello studio preliminare del collegamento veloce Magliaso–Caslano–Ponte Tresa. Si aggiunge così un altro importante elemento alla serie di progetti riguardanti aree particolarmente sensibili del Luganese. Sebbene l’iter per la realizzazione di questo nuovo collegamento sarà lungo, con questo gesto il ministro leghista Claudio Zali ha voluto compiere un ulteriore passo avanti. La direzione è dunque tracciata. Ora è importante procedere, anche attraverso il consenso di tutte le parti coinvolte.

Zali: “Un altro progetto concreto”
“Con questo progetto mettiamo a disposizione una nuova soluzione al servizio di un comparto che da troppo tempo attende azioni concrete”, commenta al proposito il direttore del Dipartimento del territorio, Claudio Zali.

Previste due nuove gallerie
Lo studio per un collegamento veloce nella regione, elaborato negli scorsi anni e approvato dalla Delegazione delle autorità del Basso Malcantone, dall’Associazione dei Comuni della Regione e della Commissione regionale dei trasporti del Luganese, prevede, a livello stradale, la realizzazione di due gallerie: la prima a Magliaso, la seconda tra la Magliasina e Ponte Tresa.

Rete Treno Tram e circonvallazione Agno Bioggio
Il collegamento veloce Magliaso-Caslano-Ponte Tresa s’integra con i futuri indirizzi di sviluppo della Circonvallazione Agno-Bioggio e della rete Tram-treno del Luganese. Per quest’ultima, ricordiamo che il Gran Consiglio il 19 giugno scorso ha approvato un credito di 63,24 milioni di franchi per la tappa prioritaria. Quanto alla Circonvallazione Agno-Bioggio la presentazione del nuovo progetto del Dipartimento del territorio è prevista per fine di ottobre inizio novembre.  Sebbene si tratti di progetti molto importanti, è utopico pensare che da soli potranno risolvere completamente il problema del traffico e della qualità di vita di questo pregiato comparto.

Approfondimento con il coinvolgimento di Comuni ed enti interessati
Considerato che il progetto iniziale, realizzato a suo tempo, subirà un aggiornamento, durante gli approfondimenti tecnici i Comuni interessati come pure l’intera regione saranno coinvolti attivamente nella discussione.

Guarda anche 

"Al Consiglio federale piace farsi prendere in giro dall’Italia? A noi no"

"Sconcerto, ma nessuna sorpresa". La Lega dei Ticinesi, in un comunicato trasmesso ai media, prende posizione sulla risposta del Consiglio federale all'inte...
14.02.2019
Ticino

Mattia Melera - Assurdo, per la commissione degli Stati i terroristi non vanno espulsi!

Ebbene sì, la Commissione degli Stati in quel di Berna ha deciso di respingere la mozione che chiedeva di espellere i terroristi stranieri anche se a rischio tortu...
14.02.2019
Opinioni

Lega Bellinzona: "Un castello di cadreghe"

Altro che riorganizzazione del settore turistico come più volte detto dalle autorità, in primis il sindaco che si è sempre espresso puntando sulle co...
13.02.2019
Ticino

LEGA: "Regalo da 1,3 miliardi all’UE: nuovo atto di servilismo compulsivo"

Come c’era da attendersi, perché dalla partitocrazia ci si può solo attendere il peggio, anche la commissione della politica estera del Consiglio nazi...
12.02.2019
Ticino