Mondo, 09 settembre 2018

Per "salvare l'europa", Salvini incontra Steve Bannon e si dice pronto a lavorare con lui

foto twitter
Matteo Salvini, leader della Lega italiana, diventato ministro dell'Interno e uomo forte del governo italiano ha incontrato venerdì a Cernobbio, poco lontano dal confine, l'ex consigliere del presidente americano Trump Steve Bannon per fare del suo movimento "il primo partito parlamentare" per "salvare l'Europa".

"È con noi!", ha Twittato venerdì il belga Mischael Modrikamen, leader del Partito del popolo, un micro-partito vallone della destra nazionalista, che accompagna Bannon nei suoi sforzi per riunire i populisti e gli euroscettici all'interno di un "Movimento" paneuropeo.

Il messaggio era accompagnato da una foto dei tre uomini, tutti sorridenti dopo un incontro venerdì mattina presso il Ministero dell'Interno a Roma.

Rispondendo a domande a margine del Forum di Cernobbio, che riunisce vari leader politici ed economici, Matteo Salvini, ha detto che le elezioni europee in primavera 2019 rappresentano "un occasione cambiamento storico e l'ultima possibilità per salvare l'Europa ". "L'Europa, la stanno affondando. Lo spirito europeo, lo spirito di una comunità rinnovata, vogliamo salvarlo. Stiamo lavorando per essere il primo gruppo parlamentare europeo e dimenticare la triste parabola socialista che ha portato disoccupazione e insicurezza ", ha aggiunto.

In un'intervista con il New York Times lo stesso giorno, Steve Bannon ha assicurato che l'elezioni europee saranno "un'opportunità per i populisti di imporsi come primo gruppo parlamentare" anche se l'obiettivo principale è di eleggere abbastanza parlamentari da poter bloccare l'agenda della Commissione europea. Steve Bannon, ex consigliere di Donald Trump, sta cercando di dare forma alla sua organizzazione chiamata “Il movimento”, che dovrebbe essere basata a Bruxelles per promuovere una rivolta populista di destra in Europa. "Il movimento" è un luogo di scambio tra le varie forze coinvolte e può fornire sondaggi, consigli e riflessioni a personalità a destra dello spettro politico, spiegava a luglio al Daily Beast.  

Guarda anche 

Ursula von der Leyen eletta presidente della commissione UE (per un soffio), "riformeremo Dublino"

Ursula von der Leyen è stata eletta presidente della commissione UE e succederà quindi a Jean Claude Juncker. Ci si aspettava una votazione di misura e cos&...
17.07.2019
Mondo

Baumann-Rodriguez: il Lugano può davvero sorridere

LUGANO – Mancanza di cattiveria, questo ha sottolineato domenica a fine partita Fabio Celestini. Gambe pesanti, ma fiducia in vista di Zurigo: questa è stata...
16.07.2019
Sport

Il momento della verità per Ursula von der Leyen

Per succedere al lussemburghese Jean-Claude Juncker, Ursula von der Leyen, vicino alla cancelliera tedesca Angela Merkel, dovrà ottenere la maggioranza assoluta ne...
15.07.2019
Mondo

Un’Europa League da 560 milioni: la UEFA da i numeri, il Lugano si sfrega le mani

LUGANO – Fascino, prestigio, una vetrina sull’Europa, ma… anche tanti soldi che entreranno presto nelle casse del Lugano. Ecco cosa significa per i bia...
12.07.2019
Sport