Mondo, 22 agosto 2018

Viaggiano nel territorio dell'ISIS per dimostrare che il male non esiste, vengono uccisi

Due attivisti di sinistra, resident a Washington DC negli Stati Uniti, sono stati brutalmente assassinati da militanti del'ISIS mentre pedalavano e bloggavano attraverso il territorio controllato dai jihadisti per dimostrare all'America che "il male non esiste" .

Jay Austin e Lauren Geoghegan (nella foto), entrambi ventenni, hanno lasciato il loro lavoro nel 2017 per girare il mondo. Austin, che segue una dieta vegana e uno stile di vita salutista, e Geoghegan hanno deciso che stavano sprecando la vita lavorando a Washington.

"Ho abbastanza per passare le ore migliori della mia giornata davanti a un rettangolo luminoso, colorare i migliori anni della mia vita in bande di grigio e beige", Austin ha scritto sul suo blog prima di licenziarsi dal suo posto di lavoro.

"I media ti raccontano che il mondo è un posto grande e spaventoso, pieno di gente cattiva di cui non fidarsi. Io non me la bevo", scriveva Jay sul blog durante una tappa in Marocco. Eppure, nonostante l'ottimismo, qualcuno di cattivo Jay e Lauren l’hanno incontrato.

Durante il loro viaggio, la coppia ha condiviso messaggi da Instagram e ha scritto insieme un blog in cui predicano il multiculturalismo e invocano i confini aperti. Poi tutto è improvvisamente e orribilmente finito in Tagikistan, un paese in cui è conosciuta la presenza terrorista jihadista.

Una registrazione del telefono cellulare registrato dal guidatore mostra cosa è successo dopo: la berlina Daewoo dei militanti dell'ISIS passa davanti ai motociclisti e fa una rapida inversione a U. Poi a tutta velocità li investe, uccidendoli tutti e 4, la coppia americana e due ciclisti, uno svizzero e uno olandese. 

(Fonte: halseynews.com)

Guarda anche 

Voleva uccidere il marito dell'ex-moglie, dopo tre anni di carcere dovrà lasciare la Svizzera

Il Tribunale federale ha confermato la condanna di un cittadino originario dei balcani per atti preparatori ad atti criminali. L'uomo aveva minacciato un rivale, avev...
20.10.2020
Svizzera

In migliaia a Parigi per ricordare il docente ucciso da un rifugiato musulmano

Migliaia di persone si sono riunite a Parigi domenica pomeriggio per una manifestazione di solidarietà per il brutale assassinio di un insegnante per mano di un ri...
19.10.2020
Mondo

Richiedente l'asilo si masturbava davanti a ragazze sul treno, condannato (con la condizionale)

Si masturbava davanti a donne, anche minorenni, ma nonostante sia reo confesso non dovrà passare un giorno in carcere, né verrà espulso. Tra febbr...
12.10.2020
Svizzera

Milionari nel loro paese ma indigenti e in assistenza in Svizzera, condannati

Sono in possesso di un patrimonio milionario in immobili e conti correnti detenuti in Tunisia o intestati in Svizzera a nome dei propri figli ma nonostante questo sono a ...
07.10.2020
Svizzera