Sport, 20 agosto 2018

Caso volantino in curva: le donne rispondono agli ultrà. “La Curva Nord è anche nostra”

La reazione è stata immediata dopo l’incredibile divieto di sedersi nelle prime file del settore riservato al tifo più caldo della Lazio

ROMA (Italia) – Ha fatto molto discutere, anche alle nostre latitudini, il caso del volantino comparso sabato nella Curva Nord della Lazio. Un volantino sessista, discriminatorio con il quale si invitava le donne a non occupare i posti delle nove prime file del settore, perché zona “di trincea”.

La reazione da parte del gentil sesso che occupa la Curva non si è fatta attendere: “Siamo un gruppo di Donne cresciute in curva - recita un comunicato di un gruppo di ragazze che vuole restare anonimo - che vedono la curva come un ruolo sacro e che rispettano quel codice non scritto, ma siamo rimaste indignate nel leggere quelle undici righe nero su bianco e fatte girare di mano in mano prima della partita. Anche noi prendiamo le distanze da quei laziali che non danno il giusto valore alla Nord con comportamenti poco adeguati, come prendiamo le distanze da quei laziali che con gesti e parole non si ricordano che sono stati messi al mondo da una Donna”.

Anche la società capitolina ha preso le distanze dal volantino, sottolineando come sia sempre “contro ogni forma di discriminazione”. Nel frattempo ci sarebbero già stati i primi identificati da parte delle forze dell’ordine: si potrebbe configurare il reato di discriminazione.

Guarda anche 

Festa Lugano, Ticino in trionfo: il Crus nella storia

BERNA – “Ci credevo dallo scorso 2 settembre. Questo era l’obiettivo”. Parole e musica di Mattia Croci-Torti che ha così commentato ieri la...
16.05.2022
Sport

Lugano, è tutto vero! La Coppa Svizzera è tua!

BERNA – Era il sogno, neanche tanto nascosto, degli ultimi due mesi. Era l’obiettivo che il Lugano, i suoi tifosi e tutto il Canton Ticino avevano messo nel m...
15.05.2022
Sport

ACB raggiunto nei recuperi: la promozione è andata?

BELLINZONA - Adesso si fa davvero dura: il Bellinzona deve accontentarsi del pareggio sul campo della capolista Breitenrain (1-1) e vede così allontanarsi la ...
16.05.2022
Sport

“I nostri anni meravigliosi Malfanti il trascinatore”

LUGANO - Adriano Coduri ha quasi 85 anni e sente gli acciacchi della vita anche se non se ne cura troppo. Risiede sempre a Rancate, il paese in cui è cre...
15.05.2022
Sport