Ticino, 18 luglio 2018

Il Centro abitativo e di cura Tertianum Parco Maraini: il polmone verde per i nostri anziani

La struttura luganese offre tantissimi servizi per la “terza e quarta età” grazie alla Casa Anziani e ai molteplici appartamenti per gli over 65 immersi nella tranquillità di un parco incantevole

LUGANO – C’è un angolo di paradiso, c’è un angolo di serenità, di accoglienza e di cura per la cosiddetta “terza o quarta età” nell’affascinante, ma nel contempo caotica e trafficata, Lugano. Questo angolo risponde al nome di Parco Maraini, il centro che a partire dall’1° gennaio 2017 è entrato a far parte del gruppo Tertianum e che ha deciso di prendersi sempre più cura dei suoi clienti e, nel contempo, di aprirsi al pubblico.

Sì perché Tertianum Parco Maraini, dopo la ristrutturazione avvenuta negli scorsi mesi e in seguito a quella che si completerà entro settembre, non solo ospiterà una casa anziani– attiva 24 ore su 24 – ma anche diversi appartamenti “protetti” nei quali potranno alloggiare quegli ospiti più indipendenti che vorranno usufruire dei servizi della struttura.

Dimenticate il complesso alberghiero, trasformato ora in una serie di abitazioni private: Tertianum Parco Maraini ha deciso di concentrarsi sulla possibilità di offrire servizi sempre più differenziati in
ambito geriatrico, quando per un anziano non è più possibile vivere a casa propria. Gli ospiti, come detto, potranno scegliere di alloggiare all’interno della Casa Anziani – sia privata sia convenzionata con i Comuni, esattamente come avviene nelle altre strutture per anziani – sia negli appartamenti, presenti o futuri.

Tali appartamenti, definiti “protetti” sono ideali per gli over 65 e prevedono diversi servizi fruibili: un tasto di emergenza per chiamare l’infermiera del piano, una pulizia settimanale dei locali e un pranzo al giorno. Al momento ne sono attivi sette, ma a partire da metà settembre ecco che altri 16 apriranno i loro battenti.
Il tutto contornato dal luminoso spazio comune offerto dal Ristorante Bistrò Parco Maraini, aperto anche al pubblico, e dall’incantevole parco annesso che, immerso nella natura e nel silenzio totale, offre uno scorcio emozionante e incantato di Lugano e del suo Lago.

Per ogni altra informazione vi invitiamo a visitare il sito www.tertianum.ch.

Guarda anche 

L’HCL non si sblocca: è un 2022 da 0 in classifica

LUGANO – Non c’è proprio nulla da fare: la pausa natalizia, condita dal covid che ha condizionato e non poco la ripresa delle attività, ha inter...
17.01.2022
Sport

HCL, le gambe e la testa ci sono. La classifica? Colpa del passato…

LUGANO – Certo, il risultato non ha proprio sorriso al Lugano mercoledì sera, quando i ragazzi di McSorley hanno dovuto cedere il passo allo Zurigo in una sf...
14.01.2022
Sport

“Dopo un anno disastroso altre procedure d’accesso."

LUGANO – Piste aperte con la capienza limitata ai 2/3 dei posti disponibili. Mascherina obbligatoria. Ingresso soltanto col 2G. Possibilità di mangiare e ber...
04.01.2022
Sport

Crus positivo al covid!

LUGANO - Si torna ad allenarsi dalle parti di Cornaredo, in vista della ripresa del campionato, ma anche il Lugano deve fare i conti col covid: Mattia Croci-Torti è...
04.01.2022
Sport