Ticino, 18 luglio 2018

Il Centro abitativo e di cura Tertianum Parco Maraini: il polmone verde per i nostri anziani

La struttura luganese offre tantissimi servizi per la “terza e quarta età” grazie alla Casa Anziani e ai molteplici appartamenti per gli over 65 immersi nella tranquillità di un parco incantevole

LUGANO – C’è un angolo di paradiso, c’è un angolo di serenità, di accoglienza e di cura per la cosiddetta “terza o quarta età” nell’affascinante, ma nel contempo caotica e trafficata, Lugano. Questo angolo risponde al nome di Parco Maraini, il centro che a partire dall’1° gennaio 2017 è entrato a far parte del gruppo Tertianum e che ha deciso di prendersi sempre più cura dei suoi clienti e, nel contempo, di aprirsi al pubblico.

Sì perché Tertianum Parco Maraini, dopo la ristrutturazione avvenuta negli scorsi mesi e in seguito a quella che si completerà entro settembre, non solo ospiterà una casa anziani– attiva 24 ore su 24 – ma anche diversi appartamenti “protetti” nei quali potranno alloggiare quegli ospiti più indipendenti che vorranno usufruire dei servizi della struttura.

Dimenticate il complesso alberghiero, trasformato ora in una serie di abitazioni private: Tertianum Parco Maraini ha deciso di concentrarsi sulla possibilità di offrire servizi sempre più differenziati in
ambito geriatrico, quando per un anziano non è più possibile vivere a casa propria. Gli ospiti, come detto, potranno scegliere di alloggiare all’interno della Casa Anziani – sia privata sia convenzionata con i Comuni, esattamente come avviene nelle altre strutture per anziani – sia negli appartamenti, presenti o futuri.

Tali appartamenti, definiti “protetti” sono ideali per gli over 65 e prevedono diversi servizi fruibili: un tasto di emergenza per chiamare l’infermiera del piano, una pulizia settimanale dei locali e un pranzo al giorno. Al momento ne sono attivi sette, ma a partire da metà settembre ecco che altri 16 apriranno i loro battenti.
Il tutto contornato dal luminoso spazio comune offerto dal Ristorante Bistrò Parco Maraini, aperto anche al pubblico, e dall’incantevole parco annesso che, immerso nella natura e nel silenzio totale, offre uno scorcio emozionante e incantato di Lugano e del suo Lago.

Per ogni altra informazione vi invitiamo a visitare il sito www.tertianum.ch.

Guarda anche 

Il Lugano si inchina: ora servirebbe l’impresa

LUGANO - 20 anni di attesa per 90’ senza vere occasioni da rete (e 2 gol subiti). Potremmo sintetizzare così quanto visto ieri sera a Cornaredo dove il Lugan...
05.08.2022
Sport

Lo sport ticinese fa gli auguri alla Svizzera

LUGANO – Un’immagine di Mattia Croci-Torti durante i festeggiamenti per la vittoria della Coppa Svizzera con tanto di bandiera elvetica in mano, un’altr...
01.08.2022
Sport

Bottani illumina, il Lugano non brilla ma rialza la testa

WINTERTHUR – Per il calcio spettacolo, prego ripassare (non che l’anno scorso il Lugano fosse spumeggiante, in effetti), ma viste le prime due sconfitte in ca...
01.08.2022
Sport

C’è il marchio finlandese sulla storia del Lugano

LUGANO - Con l’arrivo di Mikko Koskinen, Oliwer Kaski e Markus Granlund si allunga la lista di giocatori finlandesi ingaggiati dal Lugano. ...
26.07.2022
Sport