Mondo, 24 giugno 2018

Il festival musicale più grande della Svezia costretto a chiudere a causa di aggressioni sessuali da parte di migranti

Il festival Bravalla è il festival musicale più grande e conosciuto della Svezia. Dopo essere finito tra le polemiche l'anno scorso, gli organizzatori hanno annunciato che l'evento finirà dopo essere stato cancellato quest'anno a causa delle molteplici aggressioni a sfondo sessuale avvenute durante l'ultima edizione, riferisce il quotidiano svedese Norrköpings Tidningar.

L'edizione dello scorso anno ha visto almeno 11 aggressioni, delle quali solo tre 
hanno portato ad arresti mentre l'anno prima erano state quasi 40 ragazze ad essersi lamentate di essere state molestate sessualmente e abusate da uomini il più delle volte descritti come "stranieri". Alexandra Larsson, una vittima di 17 anni, aveva descritto i suoi aggressori dicendo: "Probabilmente erano immigrati. Odio dirlo. Ma è la verità." La responsabile delle relazioni pubbliche per le organizzazioni, Kajsa Apelqvist, ha dichiarato: "È una decisione molto deludente, ma il quadro generale che abbiamo è che non possiamo sviluppare il festival nel modo in cui vogliamo essere rilevanti per i nostri visitatori in futuro." Gli organizzatori hanno cercato di garantire la sicurezza dei visitatori, tuttavia, non vedono la possibilità per il festival di continuare in futuro e garantire al contempo la sicurezza dei frequentatori del festival e hanno quindi deciso di mettere la parola fine al "Bravalla".

Guarda anche 

Stop delinquenti stranieri! “Carlos” via dalla Svizzera!

Proprio vero che il lupo perde il pelo ma non il vizio! Vi ricordate del giovane delinquente straniero (sudamericano) noto con lo pseudonimo di “Carlos”? Quel...
21.04.2019
Svizzera

Uccise un portoghese per un portatile, 3,5 anni di carcere e espulsione. Il complice potrebbe scamparla per aver assunto farmaci

Il tribunale penale di Basilea-Città ha condannato giovedì un cittadino spagnolo a 3,5 anni di carcere commutato in misura stazionaria per aver partecipato ...
18.04.2019
Svizzera

Clima, adesso in Svezia arriva la "vergogna di volare"

In fuga dall'interminabile inverno dell'Europa del nord, gli svedesi sono da tempo grandi viaggiatori. Negli ultimi tempi tuttatavia, complice la mediatizzazione ...
11.04.2019
Mondo

Rapina una stazione di servizio e riparte oltre confine... a piedi

Domenica mattina, verso le 8:45 del mattino, la stazione di servizio Tamoil a Croix-de-Rozon, nel canton Ginevra, è stata rapinata. Un uomo è entrato nel...
08.04.2019
Svizzera