Mondo, 24 giugno 2018

Il festival musicale più grande della Svezia costretto a chiudere a causa di aggressioni sessuali da parte di migranti

Il festival Bravalla è il festival musicale più grande e conosciuto della Svezia. Dopo essere finito tra le polemiche l'anno scorso, gli organizzatori hanno annunciato che l'evento finirà dopo essere stato cancellato quest'anno a causa delle molteplici aggressioni a sfondo sessuale avvenute durante l'ultima edizione, riferisce il quotidiano svedese Norrköpings Tidningar.

L'edizione dello scorso anno ha visto almeno 11 aggressioni, delle quali solo tre hanno portato ad arresti mentre l'anno prima erano state quasi 40 ragazze ad essersi lamentate di essere state molestate sessualmente e abusate da uomini il più delle volte descritti come "stranieri".

Alexandra Larsson, una vittima di 17 anni, aveva descritto i suoi aggressori dicendo: "Probabilmente erano immigrati. Odio dirlo. Ma è la verità."

La responsabile delle relazioni pubbliche per le organizzazioni, Kajsa Apelqvist, ha dichiarato: "È una decisione molto deludente, ma il quadro generale che abbiamo è che non possiamo sviluppare il festival nel modo in cui vogliamo essere rilevanti per i nostri visitatori in futuro."

Gli organizzatori hanno cercato di garantire la sicurezza dei visitatori, tuttavia, non vedono la possibilità per il festival di continuare in futuro e garantire al contempo la sicurezza dei frequentatori del festival e hanno quindi deciso di mettere la parola fine al "Bravalla".


Guarda anche 

La singolare strategia della Svezia per far fronte al coronavirus, niente confino e scuole aperte

Caso più unico che raro sul continente europeo, la Svezia non ha istuito alcun confinamento, le attività economiche in gran parte non sono state sospese e l...
26.03.2020
Mondo

Paratleta molestata e derubata sul treno da un gruppo di migranti

Erika Kälin è quasi completamente cieca, con una visione del tre percento in un occhio e dell'otto percento nell'altro. Come sciatrice di fondo, la pa...
16.12.2019
Svizzera

Barista butta fuori un avventore di colore molesto, viene accusato di razzismo

Butta fuori dal suo locale un avventore di colore colpevole di aver molestato alcune donne e allora viene accusato di razzismo. È successo a Antoine Piguet, propri...
06.12.2019
Svizzera

"La Svezia è piena e molti migranti devono fare ritorno a casa loro"

 "Per essere in grado di riparare il danno che è già stato fatto, è necessario che l'immigrazione causata dall'asilo scenda al mini...
28.11.2019
Mondo