Sport, 24 giugno 2018

Lugano, si potrebbe riaprire la pista Bizzarri: il Foggia rischia la Lega Pro

Il club italiano è coinvolto in un'inchiesta della giustizia penale sul riciclaggio e compensi in nero a tesserati

LUGANO – La rosa del Lugano in vista della prossima stagione è ancora in fase di definizione per via del mercato, sia in entrata che in uscita. I primi colpi sono già stati assestati, altri ci saranno in entrambi i sensi, ma in casa bianconera c’è sempre da risolvere la situazione relativa ai portieri.

Da Costa e Kiassumbua per il momento fanno ancora parte dell’organico a disposizione di Abascal, ma l’intenzione della società sarebbe quella di puntare sul giovane Baumann e su un portiere esperto: a inizio mese era emerso il nome di Albano Bizzarri, che lascerà l’Udinese visto che è in scadenza di contratto.

A causa delle difficoltà di trovare una squadra ai due estremi difensori che hanno deluso lo scorso anno dalle parti di Cornaredo, però, questa trattativa è rimasta praticamente in stand-by, permettendo al Foggia di inserirsi e di avviare i contatti con l’estremo portiere.

La giustizia sportiva italiana, però, potrebbe fare un favore al club del presidente Renzetti: lo stesso Foggia, nonostante la salvezza conquistata sul campo, potrebbe retrocedere in Lega Pro.

La Procura Federale, infatti, ha chiesto la retrocessione della squadra pugliese in seguito a una inchiesta della giustizia penale sul riciclaggio e compensi in nero a tesserati. La proposta di patteggiamento è già stata respinta e ora il Tribunale Federale dovrà pronunciarsi: la sentenza sarà resa nota lunedì insieme con le motivazioni.

Bizzarri, quindi, dovrebbe abbandonare questa strada, così come gli altri giocatori pronti a lasciare lo Zaccaria. Il Lugano riuscirà a inserirsi e a portare a casa l’esperto portiere?

Guarda anche 

Tra nazionali e quarantene, il Lugano si incarta a Ginevra

GINEVRA – Avevamo lasciato il Lugano 2 settimane fa clamorosamente in vetta alla classifica. Una posizione alla quale i bianconeri, ovviamente, non sono abituati ma...
23.11.2020
Sport

L’Ucraina non ci sta e attacca la Svizzera: “Il medico di Lucerna non ha voluto fare i tamponi il giorno della partita”

KIEV (Ucraina) – C’è rabbia nelle fila dell’Ucraina dopo l’annullamento della sfida di Nations League di martedì quando a Lucerna i ...
22.11.2020
Sport

115 milioni dal Governo, ma senza imitare gli altri sarà una stagione falsata

LUGANO – Il primo passo, ovvio e che si sarebbe dovuto fare già prima, è stato fatto: mercoledì Viola Amherd ha regalato una vera e propria boc...
20.11.2020
Sport

“Il gol di Carr nel derby? L’ultima sua azione con la maglia del Lugano”

LUGANO – Non è sceso in pista martedì contro il Friborgo, quando il Lugano ha ottenuto la sua terza vittoria consecutiva, dopo aver firmato la sua qua...
19.11.2020
Sport