Sport, 24 giugno 2018

Lugano, si potrebbe riaprire la pista Bizzarri: il Foggia rischia la Lega Pro

Il club italiano è coinvolto in un'inchiesta della giustizia penale sul riciclaggio e compensi in nero a tesserati

LUGANO – La rosa del Lugano in vista della prossima stagione è ancora in fase di definizione per via del mercato, sia in entrata che in uscita. I primi colpi sono già stati assestati, altri ci saranno in entrambi i sensi, ma in casa bianconera c’è sempre da risolvere la situazione relativa ai portieri.

Da Costa e Kiassumbua per il momento fanno ancora parte dell’organico a disposizione di Abascal, ma l’intenzione della società sarebbe quella di puntare sul giovane Baumann e su un portiere esperto: a inizio mese era emerso il nome di Albano Bizzarri, che lascerà l’Udinese visto che è in scadenza di contratto.

A causa delle difficoltà di trovare una squadra ai due estremi difensori che hanno deluso lo scorso anno dalle parti di Cornaredo, però, questa trattativa è rimasta praticamente in stand-by,
permettendo al Foggia di inserirsi e di avviare i contatti con l’estremo portiere.

La giustizia sportiva italiana, però, potrebbe fare un favore al club del presidente Renzetti: lo stesso Foggia, nonostante la salvezza conquistata sul campo, potrebbe retrocedere in Lega Pro.

La Procura Federale, infatti, ha chiesto la retrocessione della squadra pugliese in seguito a una inchiesta della giustizia penale sul riciclaggio e compensi in nero a tesserati. La proposta di patteggiamento è già stata respinta e ora il Tribunale Federale dovrà pronunciarsi: la sentenza sarà resa nota lunedì insieme con le motivazioni.

Bizzarri, quindi, dovrebbe abbandonare questa strada, così come gli altri giocatori pronti a lasciare lo Zaccaria. Il Lugano riuscirà a inserirsi e a portare a casa l’esperto portiere?

Guarda anche 

4-0 per lo Zugo: un ribaltone incredibile tra i tifosi

LUGANO – Sarà che al cuore non si comanda, sarà che il finale di regular season del Lugano e quello dello Zugo lasciavano sperare in un qualcosa di me...
18.03.2019
Sport

Zuri torna in Ticino? Sarà lui il dopo-Merzlikins

LUGANO – Chi per il dopo Elvis Merzlikins? Mayer? Si punterà su uno straniero? Mentre tutto tace, ecco che da lontano si intravvede la sagome di Sandro Zurki...
17.03.2019
Sport

Soldi soldi soldi: milioni di Euro spesi nel calcio. Qual è la squadra più folle?

LUGANO – Il mondo del calcio si sa, non guarda al portafoglio e per vincere si investono montagne di soldi. Forse troppi? Possibile. Nel frattempo sui social networ...
18.03.2019
Sport

Dal sogno al fallimento: i voti della stagione del Lugano

LUGANO – Quella gara-7 di finale dello scorso anno doveva essere il punto di partenza, doveva dare quello stimolo per dare veramente l’assalto a quel titolo c...
18.03.2019
Sport
x