Sport, 21 giugno 2018

La Svizzera e l’inno: una situazione che irrita praticamente tutti

I risultati del sondaggio da noi lanciato ieri non lasciano dubbi: quasi nessuno vuole vedere una Nazionale che non canti il Salmo

LUGANO – Certo, il nostro sondaggio lanciato ieri era anche provocatorio. In quanti non hanno mai discusso, o almeno sentito discutere, in merito alla situazione che si vive prima di oggi partita della Svizzera, quando quasi nessuno canta l’inno nazionale? In quanti non si sono mai lamentati delle convocazioni di Petkovic o del fatto che in Nazionale ci sono pochi giocatori svizzeri dalla nascita?
In effetti, guardando i dati del medesimo sondaggio, e analizzando anche i commenti pervenuti tramite i social network… non ci sono dubbi! L’inno nazionale è un fattore a cui il tifoso rossocrociato tiene e questa situazione fa anche discutere e arrabbiare.

Ben il 54% devi votanti non ha avuto dubbi, scegliendo l’opzione “Chi non canta l’inno non dovrebbe indossare la maglia della Svizzera”! Il 54%, ovvero più della metà: è evidente che un problema in merito a questa situazione c’è! A conferma di tutto questo, possiamo aggiungere l’altro 25% che ha risposto con “Esigo che tutti cantino l’inno”, per un totale del 79%... praticamente un plebiscito.

Ovviamente c’è anche il restante 21% che si divide tra “L’importante è che si impegnino poi in campo” (13%) e il “Mi va bene così” e il “Non mi interessa” che hanno raccolto entrambi circa il 4%.

Questi sono dati chiari che sottolineano come i tifosi rossocrociati siano legati al Salmo svizzero, che viene vissuto come un momento solenne che sottolinea la partecipazione e il senso di appartenenza a una Nazione che anche nel calcio sta scalando le gerarchie.

Ora la domanda è d’obbligo: come si comporteranno i giocatori domani sera a Kaliningrad prima della sfida con la Serbia?

Guarda anche 

Richiedente l'asilo condannato a nove anni di carcere e espulsione per stupro (dopo aver accumulato undici condanne)

Un richiedente l'asilo di 32 anni è stato condannato a 9 anni di carcere per stupro, coercizione sessuale, lesioni personali e violazione di domicilio dal Trib...
16.07.2019
Svizzera

VIDEO – A 14 anni lancia un appello a Mihajlovic: “Ho la leucemia, ti aspetto in ospedale e vinciamo assieme questa battaglia”

BOLOGNA (Italia) – “Da martedì sarò in ospedale, non vedo l’ora di cominciare, perché prima comincio e prima finisco”. Cos&ig...
16.07.2019
Sport

La battaglia di Morgarten, la battaglia che segnò la via dell'indipendenza della Svizzera

La battaglia di Morgarten è ancora considerata oggi una delle più importanti vittorie militari della confederazione. Sconfiggendo l'esercito austriaco l...
16.07.2019
Svizzera

L’Inter gioca a Lugano, Icardi gioca con i figli… Wanda si blocca nel lago di Como. Salvata dall’acqua

COMO (Italia) – Domenica si è chiusa la prima parte del ritiro estivo dell’Inter, quella vissuta a Lugano, tra Villa Sassa e Cornaredo, che ha avuto co...
16.07.2019
Sport