Mondo, 07 ottobre 2018

Québec: i nazionalisti cacciano i liberali dal potere e promettono di ridurre l'immigrazione

Le elezioni generali del Québec del 1 ° ottobre 2018 hanno segnato un importante punto di svolta nel panorama politico locale la cui portata influenza anche il resto del paese. Infatti, dopo 15 anni di governo liberale, gli elettori hanno votato per la Coalizione avenir Québec (CAQ), un partito nazionalista non indipendente che vuole, tra le altre cose, una riduzione del 20% del numero di immigrati ammessi in Québec ogni anno.

Con questa elezione, il fondatore e capo del CAQ, François Legault, viene nominato Premier della provincia e avrà la maggioranza assoluta nell'Assemblea nazionale del Québec, con 74 su 125 parlamentari secondo i risultati preliminari. Una notevole ascesa per una formazione politica che aveva finora solo circa 20 seggi. Il Partito Quebecois, partito che si batte per l'indipendenza della provincia dal Canada, ha ottenuto solo 9 seggi.

L'ex ministro e uomo d'affari, François Legault, ha accolto con favore i risultati delle elezioni: "Oggi abbiamo segnato la storia, oggi ci sono molti québecois che hanno messo da parte un dibattito si è diviso per 50 anni ", ha detto alle telecamere, rifenderosi alla questione se il Quebec debba appartenere o meno al Canada.

Sconfitta per Justin Trudeau

Il Partito liberale del Québec di Philippe Couillard ha vinto solo 32 seggi, contro i 70 delle precedenti elezioni. I centristi hanno subito un altro duro colpo, solo quattro mesi dopo la storica sconfitta del partito liberale dell'Ontario nelle elezioni generali del giugno 2018.

Ad un anno delle elezioni legislative canadesi, il futuro è quindi incerto per Justin Trudeau. Tuttavia, ha salutato la vittoria di François Legault, dicendo, su Twitter, che era felice di "lavorare insieme per migliorare la vita delle famiglie della classe media".



Guarda anche 

Lista PPD per il governicchio: uregiatti nel caos

Certo che gli uregiatti pur di salvare la traballante cadrega in governicchio ne combinano peggio di Bertoldo! Prima la Commissione cerca (uella) mette in lista la dirett...
16.10.2018
Ticino

Guai anche a casa: In Lussemburgo crolla il partito di Juncker

I sondaggi avevano indicato che il Partito socialdemocratico cristiano (CSV) - guidato per 19 anni dall'attuale presidente della commissione UE Jean-Claude Juncker - ...
15.10.2018
Mondo

In Baviera disastro elettorale annunciato per gli alleati di Angela Merkel

La campagna elettorale del ministro-premier bavarese Markus Söder (CSU, nella foto) per le elezioni legislative regionali del 14 ottobre sta volgendo al termine. E &...
13.10.2018
Mondo

L'ondata populista arriva in Brasile ? Presidenziali al via con Bolsonaro favorito

Il candidato presidenziale Jair Bolsonaro – definito dai media come il "Trump brasiliano" - è diretto verso la vittoria domenica mentre i brasilian...
06.10.2018
Mondo