Sport, 17 giugno 2024

Mbappé uomo simbolo. Yakin sorvegliato speciale

Venerdì scorso è partito l’Europeo per nazioni. Nostro sondaggio fra i colleghi

LUGANO - Venerdì sono scattati gli Europei. Chi li vincerà? E chi saranno le due finaliste? E la Svizzera cosa farà? Un fatto è certo: mai come in questa edizione risulta difficile stilare una previsione, visto che non c'è una squadra favorita. Sulla carta sono almeno quattro le nazionali che dovrebbero lottare per il titolo continentale: Francia, Inghilterra, Spagna e Germania. Ma anche Portogallo e Olanda non scherzano. La detentrice Italia sembra un’incognita, così come la Svizzera ( sarà ancora in grado di compiere una nuova grande impresa come il 2021? È assai difficile, però...). Di questo e altro abbiamo parlato nel nostro sondaggio con alcuni colleghi dei mass media ticinesi, la maggior parte dei quali ha votato Inghilterra quale nuova regina europea. Vedremo.


LE DOMANDE 
1. Chi vincerà gli Europei?
2. Chi saranno le finaliste?
3. Cosa farà la Svizzera?
4. Il simbolo di questa edizione?
5. E la delusione?


STEFANO SALA, Teleticino
1. Francia o Inghilterra 
2. Francia e Inghilterra. Attenzione al Portogallo, sempre che si riesca a gestire una figura ingombrante come quella di Ronaldo. Roberto Martinez non è stato abbastanza coraggioso, come fu nel volley Julio Velasco con Andrea Lucchetta nel 1993.
3. Quarti di finale, poi chissà … 
4. Mbappé con il nuovo contratto magari troverà qualche stimolo in piú. E di fatto è l’occasione per provare a prendersi il Pallone d’oro.
5. Luciano Spalletti, CT azzurro 

CARLO SCOLOZZI, giornalista
1. La Germania padrona di casa, temprata come il ferro delle miniere della Ruhr. Nella Mannschaft c'è pure qualità. Sarà un Borussia Dortmund piùfortunato.
2. La Germania contro una sorpresa, che darà filo da torcere ai tedeschi e li porterà ai supplementari e a una lunga lotteria dei rigori. Prevedo un replay di Lugano-Servette.
3. Uscirà al primo turno. Il girone è sottovalutato dalla Nati, che si vede già agli ottavi.
4. Il neomadridista Mbappé andrà addirittura in doppia cifra e stupirà ulteriormente il mondo del calcio con sgroppate a tutto campo, degne di Alfredo Di Stefano.
5. Coach Murat Yakin la farà fuori dal vaso, come da casereccia metafora, e presenterà a quest’Europeo una Svizzera imbarazzante come una canzone di... Amanda Lear.


LUCA MOSSI, Teleticino
1. L’Inghilterra! I “Three lions” non hanno più scuse. Sulla carta hanno la squadra più solida, completa e forte. L’unico vero punto debole degli inglesi potrebbe essere l’allenatore, che troppo spesso ha deluso.
2. La seconda finalista sarà il Portogallo. Dopo la deludente sconfitta al Mondiale contro il Marocco, i lusitani si vorranno rifare. La squadra è bella e forte in ogni reparto. Bisognerà però vedere quanto potrà ancora incidere Cristiano Ronaldo e quanto giocherà Gonçalo Ramos.
3. Spero in una sorpresa, con tutto il cuore. Ma realisticamente, con un girone così difficile, non sarà evidente passare gli ottavi di finale. Però, non si sa mai. Eravamo in pochi a prevedere una vittoria dei rossocrociati contro la Francia nel 2021… 
4. Il giocatore simbolo dell’Europeo sarà il portoghese Bernardo Silva. La sua visione di gioco permetterà al Portogallo di trovare senza troppe difficoltà la via della rete. Sarà lui l’uomo in più dei lusitani.
5. La grande delusione sarà la Francia. La stella Mbappé ha concluso male la stagione, giocando poco. Potrebbe essere fuori ritmo. Il centrocamponon è più quello del 2021 e ci sono diverse incognite sulla difesa e la salute dei portieri. Sarà l’ultimo torneo di Deschamps?


OMAR GARGANTINI, RSI-Sport
1. A mio modo di vedere la squadra più forte è l’Inghilterra, che ha una profondità di soluzioni offensive inarrivabile. Dietro non è “perfetta”, ma se riuscirà a scrollarsi di dosso remore e complessi tornerà a vincere.
/> 2. Evidentemente una è l’Inghilterra. L’altra papabile è la Francia, anche se a un Europeo spesso ci scappa la sorpresa. E allora dico Portogallo, che pure sorpresa enorme non sarebbe.
3. Con tutti gli scongiuri del caso, la vedo seconda di gruppo. E poi a battagliare con la Croazia per bissare il traguardo dei quarti.
4. Bellingham. Un autentico fenomeno. Che può fare l’8 in mediana oppure il 10 nei tre dietro Kane. Uno così l’Inghilterra del 2021 non ce l’aveva e difatti… 
5. La Germania. Che non andrà oltre i quarti di finale.


GIUSEPPE SANNINO, tecnico FC Paradiso
1. Non sono un mago.Ma ci provo: Inghilterra favorita. Dopo tanti insuccessi mi sembra abbia trovato finalmente la quadra. Southgate ha una rosa di grande qualità. Se non commetteranno errori, inglesi sul trono continentale
2. La seconda finalista sarà la Spagna, compagine da sempre garanzia di bel gioco e spettacolo. Ha una rosa giovane, anche se questo potrebbe essere un limite.
3. Le auguro il meglio. Ha un gruppo solido, esperto e ricco di bella gioventù. Un mix interessante. Non avrà vita comunque facile nel suo girone: oltre alla Germania padrona di casa, dovrà vederesela contro Scozia e Ungheria. Non scontata la qualificazione.
4. Jude Bellingham sarà l’uomo simbolo di questo Europeo. Avete visto cosa ha fatto nella sua prima stagione con il Real Madrid? Letale.
5. Spero non l’Italia...


GIORGIO KELLER, Blu TV
1. L’Inghilterra 
2. Inghilterra-Germania. I tedeschi sanno sempre rialzarsi.
3. Con un po’ di c…., la Svizzera arriva in semifinale.
4. Kane, Inghilterra, si è ben acclimatato nel campionato tedesco. Sarà lui il simbolo di questo Europeo.
5. Metto Xhaka e la Svizzera, sperando vivamente di sbagliare!


ANGELO LUNGO, Ecodellosport.ch
1. Li vincerà per inerzia e mancanza di avversari la Germania.
2. La Germania che non manca quasi mai i grandi appuntamenti e la Francia, sulla carta la squadra più forte della competizione.
3. I rossocrociati sono un'incognita. Il girone rappresenta una grande trappola e nasconde numerose insidie. Se venisse superato crescerebbe l'autostima e ci sarebbe la possibilità di fare strada.
4. Mbappé. Il francese è per distacco il più forte giocatore al mondo. I fuoriclasse latitano, non ce ne sono in giro. E lui vince facile, non ha e non avrà avversari.
5. Non ci sono dubbi. La storia si ripeterà. La grande delusione sarà l'Inghilterra. Gli inglesi partono ambiziosi e arrivano sconfitti. Nei momenti decisivi crollano inesorabilmente. La forza della Premier non corrisponde a quella della Nazionale.


MAURO ANTONINI, Il Mattino della Domenica
1. Vincerà il Portogallo. Ha un grande potenziale e in più Cristiano Ronaldo vorrà chiudere la carriera in Nazionale con un titolo vinto da protagonista. Nel 2016, quando i lusitani s’imposero in finale contro la Francia, vide la sfida praticamente dalla panchina, visto che fu costretto ad uscire dopo 25 minuti per infortunio.
2. Ci piacerebbe una finale tutta iberica: Spagna-Portogallo! Con quest’ultimo a trionfare. A livello individuale credo che la squadra di Roberto Martinez (ex Belgio) abbia qualcosa in più.
3. Qualità e potenziale ottimi. Forse abbiamo la squadra più forte degli ultimi 20 anni. Tanti giocatori di livello, alcuni dei quali hanno vinto nei loro rispettivi campionati. Il dubbio, semmai, resta il CT, la cui gestione non ha mai convinto. Con Petkovic avrei detto semifinale. Obiettivo, comunque, i quarti.
4. Difficile dire. Punterei su Bernardo Silva, un giocatore raramente citato nei sondaggi ma le cui qualità sono indiscutibili.
5. L’Italia. Non credo ripeterà l’ impresa di tre anni fa. Ha un ottimo allenatore ma una rosa globalmente inferiore a quella di cui poteva disporre Roberto Mancini. Passerà il primo turno ma poi dovrà confrontarsi con realtà tecniche superiori e tornerà a casa.

Guarda anche 

Dal bagnetto con Messi alla magia contro la Francia: Yamal è la stella dell’Europeo

BERLINO (Germania) – La Spagna è pronta a giocarsi la finale di Euro 2024. Non accadeva dal 2012. E lo farà nel segno di Lamine Yamal. Il giovane atta...
11.07.2024
Sport

GALLERY – Dal flop europeo, alle vacanze al mare: pioggia di critiche sugli azzurri

ROMA (Italia) – Non ha certamente brillato, anzi potremmo dire che ha decisamente deluso. Contro di noi ha disputato una delle peggiori partite della sua storia rec...
08.07.2024
Sport

Bologna, terra rossocrociata: “Città ideale per crescere”

BOLOGNA (Italia) - Alessandro Gallo scrive dal 1987 per il Resto del Carlino di Bologna, uno dei principali quotidiani dell’ Emilia Romagna. Bolognese, è...
08.07.2024
Sport

È un calcio di retroguardia: servono idee e tanto coraggio

LUGANO - L’Italia viene umiliata dalla Svizzera, viene dominata tecnicamente e tatticamente. La sconfitta rappresenta una realtà: evidente la crisi prof...
11.07.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto