Sport, 26 maggio 2024

E ora portiamola a casa!

La Svizzera è in finale: siamo a un passo dal sogno

PRAGA (Rep. Ceca) - La Svizzera è in finale! Come nel 2013 e come nel2018. È la terza volta in 11 anni. Qualcosa significherà pure. Sì, che ormai siamocostantemente una squadra di prima fascia, che siamo al livello delle grandi e che, sissignori, abbiano i numeri per diventare campioni del mondo. Ce lo meriteremmo. Per il cuore, per la grinta e la costanza che i fischeriani ci hanno messo in questarassegna iridata di Praga. Per la qualità e il talento di un gruppo trascinato dai giocatori della NHL e da uno straordinario Genoni. E oggi ce la giochiamo alla pari contro la Cechia, che dalla sua avrà il
pubblico. E questo potrebbe anche non essere un fattore positivo, vista la pressione che Kubalik e soci avranno addosso. Ma intanto godiamoci questa Svizzera targata Patrick Fischer, tecnico vituperato e messo alla berlina. A volte giustamente, a volte con superficialità. Questo è il suo momento, questo è il momento dei rossocrociati, che ieri hanno sofferto contro i maestri canadesi ma alla fine, grazie ai rigori, ce l’hanno fatta a qualificarsi per l’atto decisivo di questo bellissimo torneo. 



In vantaggio per 2-0 (reti di Hischier e Niederreiter in superiorità numerica) gli elvetici hanno tenuto a lungo il passo degli avversari e in contropiede hanno addirittura sfiorato il colpo del kappaò. Purtroppo però a sei minuti dalla seconda sirena Tanev ha accorciato le distanze. E così nel periodo finale i nostri hanno dovuto buttare nella mischia tutto quanto era rimasto loro in corpo: ma a due minuti dalla fine, con un uomo in più sul ghiaccio, il Canada ha trovato il pareggio con Tavares.


All’overtime non è poi successo nulla e quindi la decisione è stata rimandata ai rigori, dove Josi e soci hanno fatto la differenza. Svizzera in finale. Giù il cappello.

Guarda anche 

“Sì, era rigore”. Ma come si fa ad accettarlo in epoca VAR?

LUGANO – Ormai qualche giorno è passato, quel gusto amaro della sconfitta, della beffa, dell’occasione mancata è iniziato a passare. In casa Lug...
04.06.2024
Sport

Il triste e immeritato “addio” del Sabba

LUGANO – Il giorno dopo si ragiona meglio, a mente fredda, con meno crampi alla pancia ma con qualche pensiero in più. Non per forza più lucido, ma si...
03.06.2024
Sport

Quando il “come” fa più male della sconfitta

LUGANO – Nello sport, e nel calcio in particolare, le frasi fatte, le frasi retoriche spesso e volentieri si sprecano. Si dice, quando si perde, che “si esce ...
03.06.2024
Sport

Lugano, Berna è dannatamente amara

BERNA – Non aveva mai vinto in stagione contro il Servette e non ce l’ha fatta neanche nella finale della Coppa Svizzera: il Lugano chiude la stagione con uno...
02.06.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto