Svizzera, 15 aprile 2024

"I giudici di Strasburgo fanno attivismo politico-ideologico: la Svizzera disdica la CEDU"

La Svizzera dovrebbe disdire la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU). È quanto chiede una mozione presentata dal Consigliere nazionale Lorenzo Quadri dopo la sentenza della CEDU che condanna la Svizzera per violazione di presunti diritti umani in ambito climatico. Per Quadri con questa sentenza la CEDU è “scivolata nell’attivismo politico climatista e bruciando in questo modo la propria credibilità”.

Quadri, nel testo della mozione, cita l’interpretazione “sempre più estensiva” dell’articolo 8 CEDU - il quale al cpv 1 recita semplicemente: “Ogni persona ha diritto al rispetto della sua vita privata e familiare, del suo domicilio e della sua corrispondenza” non è più accettabile adesso che è arrivata a includere “diritti climatici” dal momento che “espone i Paesi firmatari della Convenzione ad ogni genere di arbitrio ad opera dei giudici di Strasburgo, a seconda dell’orientamento politico-ideologico della maggioranza di questi ultimi”.

Per il deputato leghista le “interpretazioni creative e politiche dell’articolo 8 CEDU” minano la certezza del diritto, violano il principio della separazione dei poteri e non sono compatibili con la democrazia svizzera ed è importante che il diritto interno mantenga il primato sulle “fantasiose sentenze di Strasburgo”.



Quadri inoltre non critica l'operato della CEDU solo per le questioni climatiche ma anche per quelle di altri settori come la politica degli stranieri. “I risultati sono grotteschi, poiché vengono condannati paesi manifestamente virtuosi”.

Di conseguenza, con la sua mozione Quadri chiede che la Svizzera disdica la propria partecipazione alla CEDU, “così da non dover più sottostare alla giurisprudenza della sua Corte, e che esca anche dal Consiglio d’Europa in qualità di organo preposto alla valutazione delle misure prese dai Paesi firmatari della CEDU per adeguarsi alle sentenze di Strasburgo”.

“Fino alla crescita in giudicato della disdetta della CEDU – conclude la mozione - e dell’uscita dal Consiglio d’Europa, il CF non deve inoltre prendere alcuna misura per attuare la decisione sui 'diritti umani in ambito climatico', né altre eventuali sentenze della CEDU sfavorevoli al nostro Paese”.

Guarda anche 

Cassa pensioni dello Stato: stiamo gettando miliardi in un pozzo senza fondo

L’allora direttore del DFE Dick Marty negli anni Novanta definì la Cassa pensioni dello Stato (IPCT) “la Rolls Royce delle casse pensioni”. E per...
17.05.2024
Ticino

Se non passa la “riformetta” saranno più tasse per tutti

A suon di slogan populisti e di cifre farlocche, i tassaioli rossoverdi hanno iniziato la loro campagna contro la riformetta fiscale da 45 milioni all’anno. Riforme...
11.05.2024
Ticino

Lo studio universitario che demolisce la libera circolazione

Il mantra politicamente corretto secondo cui immigrazione sarebbe “uguale a ricchezza” viene spazzato via da uno studio sulla libera circolazione delle person...
30.04.2024
Svizzera

"Il Consiglio federale introduca una tassa d'entrata per i frontalieri"

Il Consiglio federale dovrebbe introdurre una tassa d'entrata al confine per i veicoli dei lavoratori frontalieri. È quanto chiede una mozione inoltrata oggi d...
17.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto