Ticino, 30 novembre 2023

Al via il progetto per "ostacolare" il turismo degli acquisti

Il Consiglio federale vuole ridurre il turismo degli acquisti, rendendo meno conveniente fare la spesa all'estero. Intende quindi abbassare dagli attuali 300 a 150 franchi il limite di esenzione dall'imposta sul valore aggiunto (IVA) per le merci comprate oltre confine. Il progetto, già anticipato dalla stampa nelle scorse settimane, è stato annunciato oggi dal Dipartimento federale delle finanze (DFF). È stata avviata una procedura di consultazione in merito, che si concluderà il 15 marzo 2024. 


La mozione della CdF-N 19.3975 richiede l’elaborazione di un progetto di legge che migliori l’equità fiscale nel traffico turistico. Ciò segnatamente mediante la riduzione del limite di franchigia secondo il valore e/o l’adeguamento di tale limite alla soglia minima per l’esenzione del Paese di provenienza. Il Consiglio federale aveva proposto di respingere la mozione, sostenendo che un limite di franchigia secondo il valore più basso avrebbe comportato un aumento notevole degli sdoganamenti di poco valore nel traffico turistico e, di conseguenza, un onere sproporzionato per l’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (UDSC) nonché per i cittadini. In attuazione della mozione, il DFF propone di ridurre il limite di franchigia secondo il valore da 300 a 150 franchi per persona. Esso ritiene che un limite di franchigia secondo il valore ancora più basso o l’adeguamento di tale limite alla soglia minima per l’esenzione del Paese di provenienza aumenterebbe in modo sproporzionato l’onere per lo sdoganamento e il controllo sia per l’UDSC sia per i viaggiatori.

Più il limite di franchigia secondo il valore è basso, maggiore è il numero di sdoganamenti. La riduzione del limite di franchigia secondo il valore proposta permette di dare seguito anche alle richieste delle due iniziative cantonali 18.300 e 18.316. Per l’attuazione del limite di franchigia secondo il valore ridotto è necessario un adeguamento dell’ordinanza del DFF del 2 aprile 2014 concernente l’importazione esente dall’imposta di beni in piccole quantità, di valore minimo o il cui ammontare d’imposta è irrilevante (RS 641.204). Considerata la portata di un simile adeguamento, si rende necessaria una procedura di consultazione. L’entrata in vigore della modifica dell’ordinanza è prevista per il 1° gennaio 2025. La riduzione del limite di franchigia secondo il valore deve essere accompagnata da misure di incentivazione, così che gli sdoganamenti vengano effettuati in futuro principalmente in modo digitale. A tal fine è necessario in particolare adeguare l’apposita app QuickZoll. Lo sdoganamento tramite app a un’aliquota ridotta è previsto presumibilmente solamente a partire dal 1° gennaio 2027.

Guarda anche 

Omicidio di Chiasso, l'uomo arrestato era in attesa di essere processato per due precedenti aggressioni

Il 27enne arrestato venerdì per l'omicidio di un 50enne di Chiasso si trovava agli arresti domiciliari per due distinte aggressioni avvenute in una discoteca d...
02.03.2024
Ticino

Sciopero: nessun servizio essenziale venga messo in discussione

Premesso il massimo rispetto per tutti i lavoratori sia del settore pubblico che del privato, riteniamo assurdo che alcuni funzionari e alcuni docenti con un salario m...
29.02.2024
Ticino

Morosi di cassa malati: Per i ticinesi denunce penali, ma agli asilanti si paga tutto

E’ il colmo: mentre i cittadini svizzeri che non riescono a pagare i premi di assicurazione malattia rischiano di trovarsi la polizia in casa, ai pro...
29.02.2024
Ticino

13a AVS: un aiuto necessario. E ce lo possiamo permettere

Domenica prossima, 3 marzo, saremo chiamati a votare sulla tredicesima mensilità AVS. Come noto, il tema è di quelli cari alla Lega, che, al proposito, a...
26.02.2024
Ticino

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto