Svizzera, 22 novembre 2023

Nuovo sistema tariffario dei trasporti pubblici criticato per essere “opaco e imprevedibile”

Anche se non è ancora stato introdotto il nuovo sistema tariffario dei trasporti pubblici è già criticato da più parti. Progettato dall'Alleanza SwissPass, il sistema tariffario myRide ha subito martedì l'ira dell'organizzazione di tutela dei consumatori della Svizzera tedesca SKS e dell'Associazione dei trasporti e dell'ambiente (ATE).

Il nuovo sistema ha la particolarità di fatturare ai passeggeri non solo la distanza percorsa, ma il prezzo finale dovrebbe essere individualizzato e calcolato in base alle abitudini di frequentazione. Un pendolare pagherebbe così meno di un utente occasionale, perché beneficerebbe di sconti. Per SKS e ATE un sistema del genere renderebbe la tariffa imprevedibile e non trasparente.



Il nuovo sistema tariffario dovrebbe funzionare tramite un'app per smartphone. Ma in quest'ottica la SKS e l'ATE avvertono che non tutti gli utenti sono a proprio agio con la tecnologia e che chi è abituato a pagare in contanti troverebbe in una situazione di svantaggio con questo sistema digitale.

Le critiche alla digitalizzazione di questo sistema di prezzi riguardano anche i rischi in termini di protezione dei dati. Le due organizzazioni sottolineano che la massa di dati forniti dai viaggiatori – profili sulle abitudini di viaggio, indirizzi o dati di pagamento – può violare la sfera privata e costituire un rischio di hackeraggio e furti di dati. SKS e ATE desiderano inoltre che gli utenti possano viaggiare in modo anonimo. “Siamo ancora nella fase di sviluppo”, ricorda tuttavia Floriane Moerch, portavoce di Allianz SwissPass.

Guarda anche 

"Mezzi pubblici gratuiti per tutti i rifugiati e per chi è in assistenza"

La decisione di concedere i mezzi pubblici gratuiti ai rifugiati a fatto parecchio discutere questa settimana e in diversi hanno sollevato la questione della parit&agr...
26.03.2022
Svizzera

Da subito i trasporti pubblici sono gratuiti per i rifugiati ucraini

Finora, i rifugiati ucraini potevano viaggiare gratuitamente sui trasporti pubblici dal loro arrivo in Svizzera alla loro destinazione finale. D'ora in poi, potran...
22.03.2022
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto