Svizzera, 21 novembre 2023

Due giovani condannati per aver aggredito un automobilista che non voleva dar loro un passaggio

Due giovani residenti nel canton Vaud sono stati condannati per aver picchiato un automobilista che si era rifiutato di dargli un passaggio a casa. L'episodio risale all'estate quando, di rientro da una serata in discoteca a Yvonand (VD), i due, di 21 e 19 anni, cercavano di rientrare a casa. Stavano camminando per strada quando hanno costretto un automobilista a fermarsi e chiedergli un passaggio. L'uomo, che non li conosceva, si era rifiutato di portarli a Yverdon.

“Quando sono sceso dalla macchina e ho voluto chiamare la polizia, ho pensato che li avrebbe spaventati. Ma non è stato così", ha detto l'automobilista, citato dal “24 heures”. Dopo aver colpito ripetutamente il malcapitato con pugni e colpi di testa, uno dei due estrae un coltello e lo colpì al petto. I due avevano rispettivamente un tasso di alcol nel sangue di 2,20‰ e 1,60‰.

Solo l'arrivo fortuito di un altro gruppo di persone pose fine all'aggressione. “Li ringrazio. Non riesco a immaginare come sarebbe andata a finire se non fossero intervenuti”, ha confidato l’automobilista. Oltre alle lesioni fisiche inflittegli, ha sofferto notevoli problemi psicologici. È stato costretto a interrompere il lavoro più volte e soffre ancora di dolori al collo.



“Sono una persona emotiva e sensibile. Dopo l'attacco, sono stato diffidente nei confronti delle persone che mi si avvicinavano. Temo reazioni negative”, ha spiegato chi vuole lasciarsi alle spalle questa vicenda, per “provare finalmente a dimenticare”. E quest'ultimo, per una buona ragione, ha accettato le scuse degli imputati e ha addirittura ritirato la denuncia. Tuttavia il reato è perseguibile d’ufficio.

I due sono stati condannati a una pena detentiva di 6 mesi con sospensione della pena per 5 anni. L'autore della coltellata dovrà inoltre sottoporsi a cure psichiatriche. Durante la perquisizione della sua abitazione, pochi mesi dopo l'aggressione, la polizia sequestrò un bastone e un tirapugni.

Guarda anche 

Un 88enne brutalmente aggredito alla stazione di Zurigo (e la polizia aspetta 3 giorni per dirlo)

Sabato sera un marocchino di 31 anni ha aggredito un 88enne svizzero alla stazione centrale di Zurigo. La vittima ha riportato gravi ferite alla testa ed è stata t...
17.04.2024
Svizzera

Condannata perchè è caduta pedalando in bicicletta

Mentre andava in bicicletta con la figlia, una donna friburghese di 45 anni è caduta pesantemente. Ferita, soprattutto al volto, ha dovuto essere trasferita in osp...
16.04.2024
Svizzera

La Corte europea per i diritti dell'uomo condanna la Svizzera per "inazione climatica"

Martedì la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) ha condannato per la prima volta uno Stato, la Svizzera, per violazione della Convenzione sui diritti del...
09.04.2024
Svizzera

Per protestare contro il lupo, depongono le pecore uccise davanti alla sede del Governo

"Siamo stufi, vogliamo che il lupo venga ucciso", racconta un macellaio di Oulens, nel canton Vaud. “Non possiamo vivere insieme, il nostro territorio &eg...
07.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto