Svizzera, 12 novembre 2023

Accordo di Dublino, il parlamento chiede all'UE di intervenire sull'Italia

Da quasi un anno l’Italia non rispetta più l'Accordo di Dublino, decisione che impedisce alle autorità svizzere di rimandare in Italia i richiedenti l'asilo che le spettano. Nonostante le proteste da parte del governo e il lasso di tempo passato, il parlamentoi, tramite la Commissione politica del Consiglio Nazionale, intennde “esercitare la massima pressione sull'Italia affinché il Paese rispetti i suoi obblighi”, si legge in un comunicato stampa.



In pratica i parlamentari chiedono al Consiglio federale di attivarsi presso l'Unione europea perchè intervenga sull'Italia in modo da sbloccare la situazione. Secondo la proposta, la Svizzera dovrebbe chiedere alla Commissione Europea di “adottare tutte le misure necessarie”, affinché l’Italia torni a rispettare l’accordo di Dublino.



Guarda anche 

"Delinquenza Giovanile a Lugano: Un Appello per un Cambiamento Integrato"

Nel cuore di Lugano, la delinquenza giovanile emerge come una sfida cruciale che richiede un approccio integrato e la partecipazione attiva di tutta la comunità. A...
24.02.2024
Opinioni

"Cosa fa il Municipio contro il littering stradale?"

A Bellinzona vi sono zone con problemi di littering per il consigliere comunale Manuel Donati (Lega), che ha deciso di segnalare al Municipio, tramite interpellanza, di &...
21.02.2024
Ticino

Il sequestratore di Yverdon aveva molestato una collaboratrice di un centro d'accoglienza

A più di due settimane dalla presa d'ostaggi di tredici passeggeri di un treno a Yverdon (VD), continuano ad emergere dettagli sul sequestratore, Qader B.. Mar...
21.02.2024
Svizzera

Ginevra, appuntamento con la storia

GINEVRA – I bagordi, la gioia e i festeggiamenti per il titolo svizzero conquistato la scorsa primavera sembrano lontani, sembrano un po’ offuscati, visto qua...
20.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto