Svizzera, 09 novembre 2023

Le auto elettriche saranno tassate a partire dal 2024

Dal 1997 auto elettriche sono esenti da una tassa del 4% applicata alle automobili con motore a benzina. All'epoca il Consiglio Federale aveva deciso questa eccezione per favorire lo sviluppo della mobilità elettrica dal punto di vista economico. Questo tuttavia cambierà dal 1° gennaio 2024 quando le automobili elettriche saranno tassate allo stesso modo delle altre automobili. Il motivo è da ricondurre all'aumento di automobili elettriche negli scorsi anni. Dal 2018 al 2022, il numero di auto elettriche importate ogni anno è quasi sestuplicato, da circa 8'000 a oltre 45'000. Questo boom riduce significativamente le entrate fiscali sugli autoveicoli. Per il 2022 la perdita ammonta a circa 78 milioni di franchi, per il 2023 dovrebbe essere compresa tra 100 e 150 milioni. Se l’esenzione venisse mantenuta, le perdite fiscali cumulative potrebbero raggiungere tra i 2 e i 3 miliardi di franchi per il periodo dal 2024 al 2030. L’assoggettamento fiscale dei veicoli elettrici consente al Consiglio federale di lottare contro queste perdite fiscali.



Con questa decisione, oggetto di consultazioni dall'inizio dell'anno, qualsiasi veicolo adibito al trasporto di persone o merci sarà soggetto all'imposta del 4%, indipendentemente dalla motorizzazione. Auto-Suisse, l'associazione che riunisce gli importatori ufficiali di automobili, ha poco gusto per questa nuova tassa e parla, con la decisione del Consiglio federale di mercoledì, di una “giornata nera per la mobilità elettrica in Svizzera”. “Questo deterioramento delle condizioni quadro per la mobilità elettrica è in totale contraddizione con gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO₂ dei nuovi veicoli, incoraggiati dalla stessa politica”, afferma il presidente di Auto-Suisse Peter Grünenfelder, citato dalla stampa. E aggiunge che questo è un pessimo segnale in un momento in cui il settore automobilistico vuole convincere sempre più clienti a passare a un veicolo a emissioni zero.

Guarda anche 

Il Consiglio federale non vuole tassare l'immigrazione

Richiedere un contributo finanziario a tutti coloro che immigrano in Svizzera. È l'idea lanciata dal consigliere agli Stati Andrea Caroni (PLR/AR) ma che non v...
21.02.2024
Svizzera

"Frontalieri e nuovo accordo sulla fiscalità: il Consiglio di Stato vuole fare un regalo all’Italia?"

La tassazione dei frontalieri è al centro di un'interrogazione della deputata leghista Sabrina Aldi all'indirizzo del Consiglio di Stato. Facendo riferimen...
19.01.2024
Ticino

Il presidente del Centro vuole che gli svizzeri paghino le loro emissioni di CO2

Il presidente del partito del Centro Gerhard Pfister propone che gli svizzeri siano tassati per le loro emissioni di CO2 secondo il principio “chi inquina paga&rdqu...
14.01.2024
Svizzera

"Tassazione minima OCSE: Stop alle manie autolesioniste da 'primi della classe'"

La Svizzera dovrebbe differire l'entrata in vigore della tassazione minima OCSE, in attesa che gli altri paesi firmatari applichino a loro volta la riforma. È ...
14.12.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto