Sport, 31 agosto 2023

Lugano, o tutto o (quasi) niente

Bianconeri chiamati questa sera alla gran rimonta in Europa League contro il Royale Union Saint-Gilloise: c’è da ribaltare il 2-0 dell’andata, altrimenti… sarà Conference League

GINEVRA – Una cosa in comune tra la sfida di ritorno di questa sera del playoff di Europa League tra Lugano e Royale Union Saint-Gilloise e il match dell’andata c’è: i bianconeri scenderanno in campo non tra le mura amiche (visto che si giocherà a Ginevra), esattamente come avvenne settimana scorsa, quando la partita si disputò al Lotto Park di Bruxelles e non al consueto Stade Joseph Marien, il vero stadio del club belga. La differenza sostanziale sta nel fatto che tra i due stadi di Bruxelles ci sono 4km di distanza, mentre per recarsi sulle rive del Lemano la truppa di Croci-Torti e i suoi tifosi dovranno fare tanta, tanta strada. 

 
 
Lasciando da parte queste questione puramente statistiche e geografiche, e parlando di calcio, questa sera il Lugano è chiamato a una vera e propria impresa. Non tanto, e non solo, per la forza del club belga, quanto per le assenze che in un modo o nell’altro peseranno e non poco sul futuro europeo della formazione ticinese: senza i due primi portieri in rosa, con Steffen ai box, c’è poco da stare sereni e felici. Oltre a questo, sarà fondamentale che Sabbatini e compagni entrino in campo con meno timore reverenziale e con meno emozione rispetto a quanto avvenuto una settimana fa, quando l’impatto con la competizioni europea si fece sentire fin dalle prime battute.
 
 
Recuperare lo 0-2 dell’andata non sarà facile, ma i bianconeri – e su questo c’è da scommetterci – daranno il 100% e oltre per provare a rimettere in piedi una qualificazione che appare decisamente compromessa. Non bisognerà sbagliare praticamente nulla, sia in fase offensiva che in quella difensiva, bisognerà approcciare al match con la giusta determinazione ma nel contempo con cautela, con la giusta sfrontatezza ma nello stesso tempo col sangue freddo che queste partite richiedono. E se proprio l’impresa non dovesse riuscire, beh… c’è sempre una fase a gironi di Conference League che attende il Crus e i suoi ragazzi. E credeteci: non è cosa da poco.

Guarda anche 

Lugano, sei in Champions! Grazie all’YB…

ZURIGO – Può una sconfitta essere accolta con una festa? Di solito no, ma in questo caso… possiamo fare uno strappo alla regola. Ebbene sì: ier...
21.05.2024
Sport

La Danimarca è campione: e non doveva neppure esserci!

LUGANO - Sono gli Anni delle guerre balcaniche e di Mani Pulite. Ma anche degli attentati mafiosi che costano la vita ai giudici Falcone e Borsellino. La Jugoslavia,...
23.05.2024
Sport

1'000'000 di dollari: venduto all’asta il tovagliolo con cui il Barca acquistò Messi

LONDRA (Gbr) – Un cimelio che resterà nella storia del calcio e che è stato pagato una fortuna. Certo, non saranno i milioni di euro incassati ogni an...
19.05.2024
Sport

“Già ai miei tempi allo stadio ci andavano pochi tifosi”

LUGANO - Willy Gorter (classe 1963) vive in Spagna da alcuni anni: una sorta di buen retiro dopo il periodo vissuto sulle rive del Lago di Lugano (versante ital...
21.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto