Svizzera, 01 maggio 2023

Più di un miliardo di franchi di crediti Covid sono irrecuperabili

Nel 2020 la Confederazione aveva concessocirca 137'000 prestiti Covid senza interessi, per un ammontare di 17 miliardi di franchi svizzeri. Questi prestiti sono stati concessi dalle banche per conto della Confederazione durante la pandemia senza verificare la solvibilità dei beneficiari. Ora si scopre che questo costerà caro ai contribuenti, rivela la "SontagsZeitung". Se un'azienda non è più in grado di rimborsare il prestito, la Confederazione deve infatti pagare alle banche l'intero importo dalle casse dello Stato. Questo perché la Confederazione ha garantito tutti i prestiti.

Secondo le informazioni fornite dalla Segreteria di Stato per gli Affari Economici, la Confederazione prevede di dover pagare alle banche 1,1 miliardi di franchi svizzeri come risarcimento per prestiti Covid di aziende nel frattempo insolvibili o fallite, secondo le ultime stime.



Finora, solo un quarto delle aziende ha rimborsato i prestiti Covid, e i prestiti ancora in sospeso rappresentano un totale di 8,8 miliardi di franchi. Gli esperti prevedono quindi ulteriori problemi in futuro. Secondo gli esperti, l'ondata di fallimenti che sta attraversando il Paese non si placherà.

Guarda anche 

"I giudici di Strasburgo fanno attivismo politico-ideologico: la Svizzera disdica la CEDU"

La Svizzera dovrebbe disdire la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU). È quanto chiede una mozione presentata dal Consigliere nazionale Lorenzo Quadri dop...
15.04.2024
Svizzera

La Confederazione spende 60'000 franchi per una gita scolastica in India

Che un ente pubblico contribuisca al finanziamento di attività scolastica, come una gita, non è nulla di nuovo. Ma forse hanno esagerato all'istituto Al...
14.04.2024
Svizzera

Vive da sola in un appartamento sussidiato di 6 locali e il comune non può sfrattarla

In questi tempi di mancanza di alloggi c'è una persona che non ha problemi di spazio: una pensionata che abita sola a Zurigo in un appartamento di 6 locali fin...
13.04.2024
Svizzera

"Una tassa al confine per fermare l'esplosione del traffico"

La Svizzera dovrebbe introdurre una tassa veicolare al confine in modo da limitare il traffico. È la proposta lanciata dalla Lega dei Ticinesi, firmata da Andrea C...
13.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto