Sport, 05 febbraio 2023

Le stelle Odermatt e Shiffrin brilleranno sui Mondiali?

Inizia domani la rassegna iridata a Courchevel e Méribel. Occhio anche a Lara Gut Behrami

MERIBEL (Francia) - Non giriamoci troppo attorno: i due grandi nomi attesi per i Mondiali di sci alpino, in programma da domani e sino al 19 febbraio prossimi a Courchevel e Méribel (Francia), sono loro: il nostro Marco Odermatt e l’americana Mikaela Shiffrin, veri e propri protagonisti della CdM. Il primo ha vinto sinora 8 gare, la seconda ben 11. Come dire: i favoriti sono loro, qualcuno riuscirà a detronizzarli? In campo maschile, Odermatt cercerà di riscattare l’edizione di Cortina del 2021, nella quale non andò oltre un quarto posto in discesa. Nel mirino del campione olimpico ci sono tre ori: gigante, super G e discesa.


La Svizzera ha comunque altre frecce nell’arco. Pensiamo a Loic Meillard, ambivalente e in crescita, a Roman Zenhäusern, che ieri ha vinto lo slalom speciale di Chamonix, e a Daniel Yule che in stagione ha già trionfato due volte fra i paletti stretti. In casa rossocrociata saranno questi i nomi su cui puntare, anche se Odermatt resta il nostro numero 1: per classe, forza e continuità di risultati. Courchevel potrebbe regalargli altre giornate memorabili. Occhio, comunque, a Kristoffersen e Kilde. I due norvegesi, che da ottobre ad oggi hanno dimostrato tutto il loro valore, sono gli avversari più temibili per lo squadrone rossocrociato. Quasi certamente assente il terzo scandinavo Lucas Braathen, numero 1 al mondo dello slalom speciale, che è stato operato di appendicite. 



In campo femminile, come detto, si attende una conferma di Mikaela Shiffrin, del cui potenziale e del cui
talento conosciamo praticamente tutto. La statunitense ha tutto per allungare la striscia di successi stagionali, anche sul suo cammino troverà Lara Gut Behrami e Petra Vhlova, le più accreditate per sbarrarle la strada. La ticinese, ricordiamolo, due anni fa fu protagonista nelle Dolomiti, conquistando la medaglia d’oro in Super G e in gigante, oltre al bronzo in discesa.


Occhio naturalmente anche a Corine Suter, Wendy Holdener e Michelle Gisin, che sulla carta sono in grado di abbellire il bilancio del nostro medagliere. Domani la prima prova: la combinata femminile, disciplina nella quale Holdener è la campionessa iridata in carica.

Guarda anche 

“In famiglia siamo tutti sciatori Doris, Michela e Lara esempi!”

LUGANO - Federico Toscano è uno dei numerosi talenti che lo sci rossocrociato sforna ogni anno. Da pochi mesi è entrato a far parte dei ranghi del...
15.09.2023
Sport

Ingresso allo stadio? Solo col riconoscimento facciale!

ROMA (Italia) – Ululati, cori contro i giocatori di colore o di altre nazionalità, scontri sugli spalti (se non in campo). Sono tanti i problemi che attanagl...
07.09.2023
Sport

Fattura sempre più salata per la nuova ambasciata svizzera a Pechino

Progettata nel 2014 e non ancora costruita, l'ambasciata svizzera a Pechino costa sempre di più. Negli ultimi anni il preventivo del cantiere ha continuato ad ...
26.08.2023
Svizzera

Regala il Mondiale alla Spagna. A fine partite scopre la morte del padre

SIDNEY (Australia) – Domenica la Spagna è entrata nella storia, conquistando il suo primo Mondiale femminile, battendo per 1-0 l’Inghilterra nella fina...
22.08.2023
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto