Magazine, 10 gennaio 2023

Covid: il virus dilaga in tutto il corpo e può lasciare tracce per oltre 200 giorni

La persistenza del virus nell’organismo umano è stata verificata attraverso 44 autopsie su persone decedute nella prima fase della pandemia

WASHINGTON (USA) – Il covid, che sembrerebbe calato di intensità (anche se c’è da valutare la nuova variante ‘Kraken’) ma non sparito, non colpisce solo le vie respiratorie ma dilaga in tutto l’organismo. Uno studio pubblicato sulla rivista ‘Nature’ da un team guidato dagli Istituti nazionali di Salute americani (Nih) rende noto che il virus in alcuni casi lascia tracce capaci di persistere per più di 200 giorni. A dimostrarlo ci sono le autopsie su 44 pazienti non vaccinati che avevano contratto l’infezione tra aprile 2020 e marzo 2021. Questa ricerca apre nuove prospettive per il trattamento del long covid.
 
 
 
La ricerca, definita la più ampia mai realizzata sulla persistenza del SarsCoV2 nelle cellule del corpo umano, quantifica l’Rna virale in 85 distretti e fluidi dell’organismo. Questa traccia genetica permette di capire dove il virus si è replicato mentre la persona era ancora viva. 

 
 
 
I risultati mettono in evidenza come tracce abbondante di Rna virale siano presenti in 79 distretti corporei già nelle prime due settimane dalla comparsa dei sintomi. Non si tratta quindi solo dei polmoni, ma anche di cuore, milza, reni, fegato, colon, muscoli, nervi, apparato riproduttivo, occhi e cervello. I polmoni mostrano i segni più evidenti dell’infiammazione e danneggiamento, mentre il cervello e altri organi non sembrano essere intaccati molto nonostante l’alta carica virale. In un’autopsia i reti del coronavirus sono stati trovati nel cervello di un pazienze deceduto 230 giorni dopo l’insorgere dei sintomi.
 
 
 
“I dati indicano che il covid in alcuni pazienti può causare un’infezione sistemica e persistente nel corpo per mesi”, hanno sottolineato i ricercatori. Non sono però state trovate tracce importanti del virus nel plasma sanguigno e resta da chiarire come riesca a diffondersi in tutto il corpo. “Speriamo di poter replicare lo studio sulla persistenza virale e indagare la relazione col long covid”, ha affermato uno degli autori dello studio.

Guarda anche 

La Confederazione ha già sprecato 270 milioni di franchi in vaccini anti-Covid inutilizzati

La Confederazione ha fatto il passo più lungo della gamba per quanto riguarda l'acquisto di vaccini anti-Covid? Sì stando all'"Aargauer Zeitung...
26.01.2023
Svizzera

Riceve 110'000 franchi di crediti Covid e li usa per motivi personali, condannata

Il tribunale penale di Lucerna ha recentemente condannato una donna di 37 anni a una pena detentiva sospesa di 16 mesi. È stata giudicata colpevole, tra l'altr...
18.01.2023
Svizzera

Il capo della comunicazione di Berset passava informazioni confidenziali alla stampa

In numerose occasioni durante la pandemia di Covid, la stampa svizzerotedesca, in particolare il Blick, era a conoscenza delle decisioni del Consiglio federale ancor prim...
15.01.2023
Svizzera

Il Chiasso è salvo: ecco la nuova proprietà

CHIASSO – Dopo mesi di dubbi, incertezze, dopo che tutto sembrava ormai finito e svanito, l’FC Chiasso si rialza e può definirsi salvo. Gli azionisti d...
10.01.2023
Sport