Sport, 20 novembre 2022

Il Qatar accusato di pagare finti tifosi per fare ambiente

Quando mancano ormai poche ore al calcio d'inizio della Coppa del Mondo 2022 in Qatar, il paese mediorientale deve affrontare nuove accuse, ossia di pagare persone per fingersi tifosi e creare così l'impressione che a Doha vi sia un ambiente festoso.

I video che circolano sui social network mostrano i tifosi argentini che marciano per le strade e festeggiano in Qatar. Anche i tifosi di Brasile, Inghilterra, Spagna e Germania sono arrivati in anticipo per alzare la temperatura. Ma una cosa colpisce: nonostante le diverse origini e abitudini dei fan di queste selezioni, tutti si assomigliano molto. E per una buona ragione: sarebbero tutti finti tifosi pagati dal Qatar per fare da attori e dare l'impressione di una grande eccitazione intorno al torneo, che inizia questa domenica. O almeno questa è l'ipotesi di molte persone. Anche se le accuse non sono state provate, non sembrano essere fantasiose. Poiché questi video sembrano finti e le scene sembrano effettivamente artificiali. Un utente di Twitter spiega bene l'impressione che si ha nel vedere queste riprese: "Non sto dicendo che il Qatar ci stia prendendo per i fondelli. Sto solo facendo notare che i fan 'da tutto il mondo' hanno tutti la stessa carnagione, un aspetto un po' orientale e TUTTI suonano gli stessi strumenti tradizionali, indipendentemente dal paese da cui si suppone provengano. Tutto qui".



Poco più di una settimana fa, l'emittente televisiva tedesca Sportschau riferiva, facendo riferimento a una lettera del comitato organizzatore della Coppa del Mondo, che i tifosi pagati in Qatar dovevano garantire una buona atmosfera sui social network.

Non è la prima volta che il Qatar farebbe uso di finti tifosi per creare un'atmosfera di festa, come già fatto nel 2014 durante il Qatar Beach Volley Open. All'epoca, lo Stato del Golfo pagò 150 lavoratori migranti per riempire le scalinate quasi vuote.

Molti testimoni hanno anche raccontato al Guardian di essere stati regolarmente pagati per apparire come tifosi agli eventi sportivi. Secondo quanto riferito, nel 2014 sono stati pagati 20 o 25 riyal (6 franchi) per le partite di calcio del campionato qatariota e addirittura 50 riyal (12,50 franchi) per le partite di pallamano. Afrodite Moschoudi, co-responsabile dell'organizzazione dei Campionati mondiali di atletica leggera 2019 in Qatar, respinge tuttavia queste accuse: "Il Qatar ha una vera passione per lo sport. Nel nostro Paese tutto ruota intorno allo sport”, afferma Moschoudi.


Guarda anche 

Casemiro condanna la Svizzera: il Brasile vince 1-0

DOHA (Qatar) – Se contro il Camerun ci aveva pensato Embolo a togliere le castagne dal fuoco per una Svizzera non esattamente brillante, questa volta contro un Bras...
28.11.2022
Sport

Fra il serio e il faceto, i voti ai protagonisti della settimana mondiale

LUGANO - FIFA: penosa conferenza stampa di inaugurazione di capataz Gianni Infantino (detto Al Infanthin), ahinoi candidato unico alla riconferma, e penose anch...
28.11.2022
Sport

“Io che ho battuto il grande Brasile”

LUGANO - Stéphane Chapuisat è considerato uno dei migliori attaccanti svizzeri di tutti i tempi. I numeri sono eloquenti: ha vinto una Champions L...
28.11.2022
Sport

La Francia qualificata agli ottavi Messi per ora salvo: Messico KO

DOHA (Qatar) - I campioni del mondo sono già qualificati per gli ottavi di finale. La Francia ha infatti vinto anche contro la Danimarca (2-1) ed ha perci&ogr...
27.11.2022
Sport