Svizzera, 22 settembre 2022

I “deputati-lobbisti” delle casse malati siano almeno tenuti a dichiarare l’ammontare delle remunerazioni

*Mozione al Consiglio Federale di Lorenzo Quadri

Con la presente mozione si chiede al CF di elaborare una proposta di base legale affinché i parlamentari che sono membri di CdA o di organi direttivi di assicuratori malattia o di associazioni mantello dei medesimi siano tenuti a rendere pubblica la remunerazione che incassano per tali incarichi. 


Motivazione

I premi di cassa malati sono in continua ed ingiustificata impennata; nella formazione dei premi sussistono, tra l’altro, carenze in materia di trasparenza come pure nella partecipazione dei Cantoni. Le difficoltà nel trovare un consenso parlamentare per apportare delle modifiche, pur modeste, al sistema attuale sono evidenti. Una pietra d’inciampo corresponsabile della bocciatura di varie proposte risiede nel fatto che un certo numero di deputati si trova, in questi temi, in conflitto d’interesse: infatti occupa cariche in organi direttivi o associazioni mantello degli assicuratori malattia.

Il che in genere avviene dietro lauto compenso; magari superiore alle indennità parlamentari. Questi deputati siedono nelle Commissioni della Sicurezza sociale e della Sanità di entrambe le Camere; partecipano ai dibattiti ed alle votazioni su temi che riguardano gli assicuratori malattia sia nelle Commissioni preparatorie che nei rispettivi plenum, ed assumono anche il ruolo di relatori. Il conflitto di interessi è dunque evidente: questi parlamentari si esprimono come emissari degli assicuratori malattia o dei cittadini? Non esiste, evidentemente, un modo per capire quale tra i due ruoli prevalga.

Esiste però un indicatore oggettivo, che è quello della remunerazione. Se i flussi finanziari tra gli assicuratori malattia ed i singoli deputati-lobbisti sono particolarmente elevati, ci sono fondati motivi per credere che sia l’interesse degli assicuratori malattia a prevalere. Da qui la necessità di rendere pubbliche le remunerazioni contenuta nella presente mozione. Il trattamento particolare rispetto ad altri mandati si giustifica nel caso specifico poiché, diversamente da altre aziende, le casse malati offrono, per quel che riguarda l’assicurazione di base, un’assicurazione obbligatoria definita a norma di legge.

*Consigliere Nazionale Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

“Le casse malati hanno bruciato le riserve dei cittadini in operazioni borsistiche?”

È vero che le casse malati usano le loro riserve per speculare sul mercato borsistico? È quanto chiede il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri al Consiglio ...
29.09.2022
Svizzera

A Ginevrà si voterà per dare il diritto di voto e di eleggibilità agli stranieri, una prima in Svizzera

Mercoledì il Consiglio di Stato ginevrino ha confermato la riuscita di un'iniziativa costituzionale che chiede che gli stranieri possano votare a livello ca...
29.09.2022
Svizzera

Riceve 1'800 franchi di multa per aver segnalato dei radar e dei controlli di polizia

Tra febbraio e maggio 2021, un uomo allora 29enne residente a Winterthur (ZH) aveva annunciato cinque controlli di velocità e del traffico da parte della polizi...
29.09.2022
Svizzera

Condannato per frode, non viene espulso perchè il suo QI è troppo basso

La lista di crimini di un 25enne kosovaro recentemente comparso in tribunale a Winterthur è lunga. Il suo fascicolo è lungo 77 pagine, che descrivono pri...
28.09.2022
Svizzera