Svizzera, 13 settembre 2022

Le scorie nucleari vicino alla Germania inquietano il governo tedesco

Il cancelliere Olaf Scholz ha dichiarato lunedì di voler "discutere" con il governo svizzero il progetto di stoccaggio di scorie radioattive a Stadel, località del canton Zurigo a 15 km dal confine con la Germania, presentato negli scorsi giorni da Berna e che preoccupa Berlino. "Dovremo discuterne con tutte le parti responsabili e con il governo svizzero", ha dichiarato in una conferenza stampa a Berlino il successore di Angela Merkel.

"La notizia ci è appena giunta", ha aggiunto, aggiungendo che il progetto non è ancora stato trasmesso "formalmente" alle autorità tedesche. L'ubicazione scelta dalla Svizzera "peserà molto sulle comunità della parte tedesca", ha dichiarato un portavoce del Ministero dell'Ambiente. Sono stati avviati contatti in vista di una "compensazione finanziaria" per i comuni tedeschi interessati, ha aggiunto.



Tuttavia, il progetto svizzero non dovrebbe vedere nel prossimo futuro. La decisione definitiva in merito non è prevista prima del 2029 e probabilmente sulla questione si terrà un referendum. La costruzione del sito potrebbe iniziare nel 2045 e il suo riempimento con le scorie nucleari intorno al 2050. A questo seguiranno diversi decenni di stretto monitoraggio, per poi essere sigillato nel 2115.
Con questo nuovo progetto, la Svizzera spera di entrare nel ristretto club dei Paesi in grado di effettuare lo smaltimento geologico in profondità.

Guarda anche 

La Germania minaccia di sospendere l'acquisto di munizioni svizzere se non può esportarle all'Ucraina

La Germania minaccia di sospendere l'acquisto di munizioni prodotte in Svizzera se quest'ultima non permette la loro riesportazione verso l'Ucraina. Concretam...
01.11.2022
Svizzera

Greta Thunberg difende il nucleare: “Errore chiudere le centrali in Germania”

In un'intervista pubblicata martedì, l'attivista svedese Greta Thunberg ritiene che sarebbe meglio continuare a utilizzare le centrali nucleari attualme...
12.10.2022
Mondo

Massiccio guasto paralizza il traffico ferroviario nel nord della Germania, "è stato un atto di sabotaggio"

Il traffico ferroviario in buona parte del nord della Germania è rimasto paralizzato sabato mattina a causa di un guasto. Secondo le ferrovie tedesche, all'...
08.10.2022
Mondo

Gazprom chiude due gasdotti "per manutenzione", inquietudine in Europa

La Germania e diversi paesi europei sono nell'incertezza riguardo alla fornitura di gas dalla Russia dopo che Gazprom ha chiuso due gasdotti che riforniscono il nord ...
11.07.2022
Mondo