Svizzera, 25 agosto 2022

Da ottobre 2023 partiti e politici non potranno accettare donazioni anonime e dall'estero

Politici e partiti in futuro dovranno presto essere più trasparenti sui loro finanziamenti. Le nuove regole si applicheranno per la prima volta nel 2023 e a coloro che faranno campagna elettorale per le elezioni del Consiglio nazionale che si terranno il 23 ottobre 2023. Questa è la decisione del Consiglio federale, che mercoledì ha adottato l'ordinanza sulla trasparenza del finanziamento politico.

In concreto, secondo questa legge adottata nel giugno 2021 dal Parlamento, i partiti rappresentati a Berna dovranno dichiarare ogni anno i loro redditi e le donazioni superiori a 15'000 franchi all'anno e per donatore. Dovranno inoltre dichiarare i contributi dei loro rappresentanti eletti e degli altri titolari di mandato. Se spendono più di 50'000 franchi svizzeri per una campagna elettorale o per una votazione, devono dichiarare le entrate previste e il conto economico finale.



Le regole sulla trasparenza saranno un po' diverse per i senatori. Nel caso di elezioni del Consiglio degli Stati, si applicheranno solo agli eletti. Inoltre, gli attori politici la cui campagna ha portato all'elezione di un deputato dovranno pubblicare il conteggio finale. Le nuove regole si applicheranno alle campagne elettorali a partire dal voto del 3 marzo 2024, spiega la Confederazione.

Sarà inoltre vietato accettare denaro anonimo e denaro proveniente dall'estero. A quest'ultima regola eccezione i fondi provenienti da cittadini svizzeri all'estero e le donazioni per le elezioni del Consiglio degli Stati.

In caso di infrazione, la multa massima è fissata a 40'000 franchi svizzeri. Il Controllo federale delle finanze (CDF) è stato incaricato di esaminare le informazioni raccolte. Inoltre, si sta sviluppando un registro elettronico per registrare i dati richiesti. Un primo rapporto sull'attuazione delle nuove norme sarà presentato dal Dipartimento federale di giustizia e polizia a metà anno.

Guarda anche 

Casse malati, il Consiglio degli Stati boccia una maggiore partecipazione dei cantoni al pagamento dei premi

A differenza del Consiglio nazionale dello scorso giugno, il Consiglio degli Stati si è rifiutato mercoledì di discutere il controprogetto indiretto del ...
02.12.2022
Svizzera

Zurigo, congedi pagati per i dipendenti comunali che soffrono di dolori mestruali (e non solo le donne)

La votazione di mercoledì scorso è stata combattuta, ma alla fine la proposta dei Verdi di Zurigo è stata accettata: la città di Zurigo con...
02.12.2022
Svizzera

Il dilemma di Berset: cambiare dipartimento o lasciare il governo

Le elezioni dei successori di Ueli Maurer e Simonetta Sommaruga in Consiglio federale sono entrate nella fase più calda. I candidati del PS Eva Herzog e Elisabe...
02.12.2022
Svizzera

La Norvegia vuole tassare i norvegesi che si trasferiscono in Svizzera

Dall'inizio dell'anno la Svizzera ha accolto più di una dozzina di milionari norvegesi (vedi articoli correlati). Fra questi il magnate industriale norv...
01.12.2022
Svizzera