Ticino, 09 agosto 2022

Approvvigionamento energetico, le AIL stoccano gas dall'Italia in caso di penuria

Per cercare di contrastare la situazione di potenziale grave penuria nella fornitura di gas naturale già nell’inverno 2022/2023, il 18 maggio 2022 il Consiglio federale ha emanato un’Ordinanza, con la quale ha prescritto alle aziende regionali di approvvigionamento le misure cautelative da intraprendere. “Le AIL SA hanno nel frattempo ottemperato a tutti i loro obblighi, stoccando su territorio italiano il volume di gas richiestole e sottoscrivendo diritti d’opzione per la fornitura di volumi supplementari di gas non di provenienza russa, nel caso di limitazione o di interruzione dei flussi da questo Paese”, si legge in un comunicato.
 

E ancora: “La possibilità di usufruire effettivamente di questi volumi di gas è però dipendente dalla disponibilità dell’Italia di continuare a lasciarli transitare verso il nostro Paese anche nel caso di grave penuria su suolo italiano”. 



In questi giorni, le AIL SA hanno scritto al Consiglio Federale, informando pure il Consiglio di Stato del Cantone Ticino e la Deputazione Ticinese alle Camere federali, per sensibilizzare su questo tema. “Infatti, la rete del gas ticinese è collegata ed esclusivamente alimentata dall’Italia e non è interconnessa a quella del resto del nostro Paese, che può invece godere di diversi punti di alimentazione con Francia, Germania e Austria. La missiva fa seguito alle discussioni intrattenute in seno alle diverse task forces istituite a livello federale”.

“La garanzia di potere continuare ad accedere alle reti di trasporto dei Paesi limitrofi è una premessa indispensabile per non vanificare gli importanti sforzi, anche di natura finanziaria, sin qui fatti dalle aziende regionali svizzere del gas”, recita la nota.
 

La Direzione e il Consiglio d’Amministrazione delle AIL SA assicurano che “stanno seguendo da vicino la situazione e stanno facendo tutto quanto nella loro facoltà per tutelare i propri clienti, mantenendo un canale di comunicazione aperto e diretto con tutte le Istituzioni politiche e tecniche coinvolte”.

Guarda anche 

Disavanzo contenuto per Lugano

Il Municipio di Lugano ha approvato ieri il preventivo 2023 della Città di Lugano e licenziato il messaggio municipale all’attenzione del Consiglio Comuna...
30.09.2022
Ticino

Locarno, licenziato il poliziotto 'esibizionista'

Il Municipio di Locarno fa sapere in una breve nota stampa che è giunta al termine l’inchiesta amministrativa "avviata sulla base di segnalazioni scr...
30.09.2022
Ticino

Che Chiasso! Stipendi non pagati, "così è inaccettabile"

In casa FC Chiasso ci sono problemi di liquidità. La voce circolava da settimane. E la SAFP rende tutto ufficiale. Alcuni tesserati rossoblù non avrebber...
30.09.2022
Ticino

Direttore arrestato, "creare uno sportello per i genitori"

All'indomani della conferenza stampa del DECS sull'arresto del direttore di scuola media, la Conferenza cantonale dei genitori lancia la proposta di creare uno...
30.09.2022
Ticino