Ticino, 26 luglio 2022

Una corsa da Cantello a Stabio: gli spari, la morte, il suicidio. Una mezz’ora di gelosia e di follia

Il 51enne che ieri ha ammazzato il nuovo compagno della ex, ha ferito la donna e poi si è suicidato ha usato una pistola detenuta regolarmente e lungo la strada per il Ticino ha anche causato un incidente

STABIO – Iniziano a delinearsi sempre di più gli elementi di quanto avvenuto ieri sera dalle 18:30 in poi tra Cantello e Stabio, dove un 51enne ha prima ucciso il compagno della sua ex, un 47enne residente in Ticino, per poi giungere alle Terme di Stabio dove ha atteso e ferito la donna, prima di suicidarsi.
 
 
I due è molto probabile che fossero conoscenti (sui social erano amici, ndr), ma non si sa se i due si siano dati un appuntamento – probabilmente il nuovo compagno aveva deciso di incontrarlo per convincerlo di mettere un punto alla sua perversione di voler tornare con la donna – sulla trafficata via che attraversa il bosco, non lontano da Gaggiolo, ma che a quell’ora, le 18:30, è molto frequentata dai frontalieri che fanno ritorno a casa. E, infatti, proprio davanti a diverse persone presenti sul posto è avvenuto l’agguato: l’attuale compagno della donna kosovara – che alle Terme ci lavorava come addetta alle pulizie – ha provato a scappare in auto, ma è stato raggiunto al collo da un colpo sparato probabilmente dal finestrino. Il 51enne da lì è scappato, seminando il panico in strada, con sorpassi paurosi, causando anche un incidente prima di arrivare a Stabio, in preda a una trans folle, passando quasi sicuramente – stando quanto riportato dal ‘Cdt’ – dalla dogana di Clivio, decisamente meno controllata. 

 
 
L’uomo e la donna avevano litigato già venerdì sera: lui voleva tornare con lei, ma lei si era già rifatta una vita. Si vocifera che lui la importunasse dopo la fine della loro storia, ma è anche vero che sul suo conto non ci sono denunce sporte. Resta il fatto che una volta giunto alla Terme, ha atteso la donna, le ha sparato due volte prima di allontanarsi. Poco dopo ha rivolto verso di sé l’ultimo proiettile, un proiettile di una calibro 7 e 65 detenuta regolarmente. Una mezz’ora di autentica follia che ha lasciato a terra esanimi due uomini, mentre la donna per fortuna è riuscita a salvarsi.

Guarda anche 

Dramma di Stabio: la donna è fuori pericolo

STABIO – È fuori pericolo la donna che ieri sera a Stabio è stata raggiunta da un colpo di pistola esploso dall’ex compagno. Lo ha confermato a ...
26.07.2022
Ticino

Si masturba davanti a una donna nella spiaggia nudisti: 46enne ucciso a colpi di fucile

VAULX-EN-VELIN (Francia) – Un uomo di 46 anni che si stava masturbando davanti a una donna in una spiaggia per nudisti è stato ucciso a colpi di fucile. Il f...
26.07.2022
Magazine

Sparatoria a Stabio: le indagini continuano

STABIO – Le indagini proseguono ed è ormai certo che il tentato omicidio di Stabio, col suicidio dell’autore della sparatoria, sia dovuto alla gelosia:...
26.07.2022
Ticino

Spara a una donna e poi si suicida: le Terme di Stabio sporche di sangue

STABIO - Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che oggi, poco dopo le 18.30, presso uno stabile in via Bagni a Stabio, è avvenuto un fatto d...
25.07.2022
Ticino