Mondo, 21 luglio 2022

Saranno Rishi Sunak e Liz Truss a contendersi la successione di Boris Johnson

Tra sette settimane uno di loro diventerà Primo Ministro britannico: l'ex ministro delle Finanze Rishi Sunak e il segretario agli Esteri Liz Truss si sono qualificati mercoledì per il duello finale nella corsa a Downing Street per succedere al dimissionario Boris Johnson. Selezionati dai parlamentari del partito in una serie di cinque votazioni, i due contendenti saranno decisi dai 200'000 membri del partito conservatore in un voto per corrispondenza il cui risultato è atteso per il 5 settembre.



Sunak è arrivato in testa alle preferenze dei parlamentari conservartori ricevendo 137 voti davanti a Liz Truss (113 voti) e al ministro degli Esteri Penny Mordaunt, eliminata con 105 voti, secondo i risultati annunciati da Graham Brady, incaricato di organizzare il voto interno. "Grazie per aver riposto la vostra fiducia in me", ha dichiarato Liz Truss su Twitter.

Rishi Sunak, 42 anni, la cui uscita dal governo all'inizio di luglio ha contribuito a far precipitare la caduta del primo ministro Boris Johnson, pur arrivando in testa nei voti dei parlamentari non sarebbe il favorito della base conservatrice. Secondo un sondaggio di YouGov pubblicato martedì, l'ex ministro delle Finanze sarebbe ampiamente sconfitto in finale, indipendentemente dal suo avversario.

Guarda anche 

Boris Johnson a un passo dalle dimissioni da capo del governo britannico

Boris Johnson si dimetterà da leader del Partito Conservatore giovedì stando alla BBC, mentre aumenta il numero di partenze nel governo. Il primo ministr...
07.07.2022
Mondo

Visti speciali per studenti, il Regno Unito "premia" i politecnici svizzeri

Il governo britannico ha svelato settimana scorsa un nuovo piano per privilegiare l'accesso nel paese agli studenti delle scuole ritenute più prestigiose. Nell...
19.05.2022
Svizzera

La Francia ha un nuovo primo ministro

La 61enne Elisabeth Borne (nella foto) è stata nominata primo ministro della Francia dal presidente Emmanuel Macron lunedì, due ore dopo le dimissioni del s...
17.05.2022
Mondo

Definire 'pelato' un uomo... è molestia sessuale!

LONDRA (Gbr) - Definire 'pelato' un collega di lavoro maschio è "molestia sessuale": lo ha definito un tribunale del lavoro del Regno Unito, dopo...
13.05.2022
Magazine