Svizzera, 28 giugno 2022

Risarcito per essere stato aggredito dalla sicurezza dell'ospedale

Un cittadino afgano riceverà quasi 2'000 franchi dall'ospedale universitario di Losanna (CHUV) dopo essere stato aggredito dalla sicurezza del nosocomio per motivi ancora poco chiaro.

"Mi hanno detto che avrei potuto ottenere molto di più, ma non mi interessa. Volevo solo giustizia" ha commentato il malcapitato, interpellato dal "24 heures" alla conclusione della vicenda.

L'episodio risale a inizio giugno di quest'anno. Nella fretta di lasciare il CHUV, l'uomo racconta di aver preso la strada sbagliata e di essere finito in un'area che richiedeva una tessera per uscire. Lì dice di essersi imbattuto in guardie di sicurezza che, vedendolo correre, lo hanno trattenuto; nella fretta, ha protestato con veemenza, a quel punto lo hanno colpito e costretto a cancellare il video che mostrava l'aggressione. È stato poi lasciato in strada di notte senza la sua borsa o un modo per tornare a casa, stordito e scioccato.

Dopo aver inizialmente sostenuto che le guardie di sicurezza avevano fatto solo
il loro lavoro, il CHUV ha finalmente riconosciuto l'errore dei suoi dipendenti. "Abbiamo incontrato il paziente la scorsa settimana e abbiamo potuto discutere a lungo dell'accaduto ed esprimere il nostro rammarico", ha dichiarato l'Ospedale universitario vodese. La situazione è stata quindi risolta insieme, di comune accordo. Il nosocomio ha quindi versato 1'825 franchi come risarcimento per gli effetti personali persi, oltre che per il taxi e le spese legali.

"Mi hanno detto: 'Quanto vuoi? Tutti mi hanno detto che avrei potuto chiedere migliaia di franchi. Ma non volevo, non voglio approfittare della situazione, né voglio che la gente pensi male degli stranieri dicendo che sono degli approfittatori. Per me è solo la prova che avevo ragione, che hanno capito che non ho fatto nulla di male. Ufficialmente, la nota del CHUV differisce leggermente: "Abbiamo preso nota della versione dei fatti del paziente e di quella del nostro agente, che differiscono. Resta il fatto che il CHUV deplora e condanna qualsiasi atto di violenza all'interno delle sue mura".

Guarda anche 

"Asilante a spasso con il coltello alle tre di notte, come mai?"

In un'interrogazione inoltrata questa mattina al Consiglio di Stato il granconsigliere leghista Massimiliano Robbiani ritorna sull'aggressione avvenuta il 10 lugl...
19.07.2022
Ticino

Si era inventato un'aggressione razzista, dovrà pagare una multa

Lo scorso gennaio, un giovane francese di colore aveva raccontato di essere stato aggredito da un gruppo che parlava tedesco in un parco di Neuchâtel. Sulla piattaf...
18.07.2022
Svizzera

Granata, buona la prima! Battuto il favorito Losanna

BELLINZONA - Esordio migliore, al ritorno in Challenge League, non poteva esserci per il Bellinzona (che qualcuno Oltrealpe vorrebbe ultimo in classifica a fine stagione)...
17.07.2022
Sport

Roma, stacca il dito a morsi alla negoziante che si oppone alla rapina

Per portare a termine la sua rapina non ha esitato a staccare a morsi il dito della malcapitata negoziante. E' accaduto mercoledì sera alle ore 21.30, in pi...
15.07.2022
Mondo