Mondo, 31 maggio 2022

A 17 anni apre un finto centro test covid e intasca milioni di euro

A Friburgo in Brisgovia, in Germania, un diciassettenne ha aperto un falso centro di test Covid e ha così guadagnato in modo fraudolento l'equivalente di quasi sei milioni di franchi, secondo quanto riportato dai media tedeschi, i quali hanno ampiamente riportato questo incredibile caso.

E a scoprire la truffa non sono nemmeno state le autorità ma bensì lo stesso interessato che non è riuscito a tenere segreta la sua fraudolenta attività. Alla fine dell'estate del 2021, mentre si trovava in un bar, si era vantato con i suoi amici che era molto facile fare molti soldi con test Covid fittizi.


Il sistema messo in piedi era molto semplice: in Germania i test Covid non vengono pagati direttamente ai centri di screening ma la fattura viene inviata alla Kassenärtzlichen Vereinigung (KV), "un'associazione di medici approvata dai servizi di assicurazione sanitaria tedeschi", si legge sul portale tedesco dw. Il KV rimborsa poi i costi alle organizzazioni che effettuano i test sulla base di una semplice fattura.

L'idea del giovane era quindi di creare un falso centro di analisi
Covid e poi inviare fatture false alla KV. Come indirizzo di questo falso centro, si è spinto fino a dare l'indirizzo del bar dove ha avuto la folle idea.

Tra marzo e giugno 2021, ha quindi fatturato quasi 500'000 test mai effetuati e ha ricevuto 5,7 milioni di euro sul suo conto bancario, senza dover fornire alcuna prova dell'effettiva esecuzione dei test. Inoltre, il KV non si è reso conto che stava eseguendo questi "test" a un ritmo inverosimile. Eppure si trattava comunque di 5000 test al giorno.

Alla fine è stato smascherato da un impiegato della banca in cui il giovane aveva un conto, che si è stupito di quanto il giovane si era arricchito in così poco tempo. Sospettando un'operazione di riciclaggio di denaro, la banca ha allertato la polizia. Il denaro è stato poi restituito alla KV.

Lunedì il 17enne è stato processato a Friburgo in Brisgovia e gli è stata comminata una multa di 1'500 euro, che ha dovuto devolvere a un'organizzazione caritatevole, e gli è stata concessa una sospensione della pena di un anno.

Guarda anche 

Ancora covid: Noè Ponti positivo dopo i Mondiali

LUGANO - Avevamo sperato, ma forse ci siamo illusi, di esserci lasciati alle spalle gli ultimi due tremendi anni condizionati dalla pandemia. Quest’anno, almeno per...
28.06.2022
Sport

“US Open? Non dipende da me: il vaccino non è un’opzione”

LONDRA (Gbr) – Novak Djokovic resta inflessibile sulle sue opinioni e sulle sue posizioni in merito al vaccino per il covid anche se questo dovesse costargli, co...
26.06.2022
Sport

Si inventa di essere stato rapinato per truffare l'assicurazione, ma viene scoperto

Si inventa di essere stato vittima di una rapina per poter truffare l'assicurazione, ma alla fine, è stato scoperto. Ha probabilmente esagerato con la fantasia...
28.05.2022
Svizzera

Dopo quasi due mesi, a Shanghai si comincia ad allentare il lockdown

Martedì le autorità di Shanghai hanno dichiarato di aver "sconfitto" il coronavirus e che non sono stati trovati nuovi casi positivi (escluse le s...
26.05.2022
Mondo