Svizzera, 21 marzo 2022

Dei parlamentari vogliono far pagare la vignetta ai ciclisti

Anche i ciclisti, come gli automobilisti, dovrebbero pagare per le strade che le utilizzano. Un gruppo di Consiglieri nazionali provenienti dalle fila di UDC, PLR e Centro hanno firmato una mozione presentata giovedì dal consigliere nazionale Benjamin Giezendanner (UDC/AG) che chiede che i ciclisti contribuiscano ai costi delle infrastrutture. "Dovrebbero essere trattati allo stesso modo degli automobilisti e dei pendolari del trasporto pubblico. Chi ottiene ulteriori diritti deve anche assumersi dei doveri, anche finanziari", ha detto Giezendanner, citato dalla SonntagsZeitung.

L'esponente dell'UDC si riferisce al prospettato ampliamento della rete ciclabile in Svizzera, un investimento che, pur non essendo ancora quantificato, Giezendanner stima essere di almeno 2 miliardi. Il suo testo non è esplicito su come i ciclisti saranno addebitati, ma un sistema di vignette è il più plausibile. "Venti franchi per bicicletta all'anno sarebbero ragionevoli", afferma il parlamentare. 


"Pensavo che questa guerra tra automobilisti e ciclisti appartenesse al passato", lamenta il consigliere nazionale Matthias Aebischer (SP/BE), che è anche presidente dell'associazione "Pro Vélo". Il deputato socialista non accetta l'idea della vignetta. "Ogni ciclista è un contribuente e già contribuisce alla manutenzione delle infrastrutture per tutti gli utenti", ha detto, aggiungendo che lo sviluppo di piste ciclabili avvantaggia sia i ciclisti che gli altri utenti della strada, sia in termini di flusso di traffico e sicurezza.

Guarda anche 

Dei politici vogliono vietare le promozioni sulla carne

"Non è possibile che un chilo di carne macinata sia più economico di un chilo di mucca!” Con questa frase il presidente dell'Unione Svizze...
03.10.2022
Svizzera

Presto servirà la carta d'identità per accedere alla pornografia online?

Il Consiglio nazionale ha approvato una mozione di Nik Gugger (PEV/ZH) che chiede che per accedere a contenuti pornografici online sia necessario identificarsi per verifi...
18.09.2022
Svizzera

"La Convenzione del 1974 sulla fiscalità dei frontalieri va disdetta entro fine anno"

Di fronte ai continui rinvii della firma sul nuovo accordo fiscale con l'Italia l'unica soluzione, per la Svizzera, è di disdire unilateralmente la Conv...
12.09.2022
Svizzera

Il Consiglio nazionale fa marcia indietro sull'alleggerimento delle sanzioni del codice stradale

Dopo aver votato una seria di alleggerimenti sulle sanzioni del codice stradale negli scorsi mesi, il Consiglio nazionale fa ora parzialmente marcia indietro per paura...
30.06.2022
Svizzera