Svizzera, 05 febbraio 2022

La direzione della SSR si aumenta lo stipendio del 20% (ma cancella i bonus)

Lo scorso maggio, in piena pandemia di Covid, la Società svizzera di radiodiffusione (SRG-SSR) ha chiesto un'indennità di disoccupazione parziale per 600 dei suoi dipendenti. Questo nonostante il fatto che otto membri della sua direzione si fossero assegnati bonus elevati. All'epoca, il ministro della comunicazione Simonetta Sommaruga aveva apertamente criticato la SSR e chiesto al consiglio di amministrazione di rivedere il sistema salariale dei suoi dirigenti. Il cambiamento è stato annunciato negli scorsi giorni, e sta suscitando la rabbia e l'incomprensione di diversi politici.

Il Consiglio di amministrazione ha deciso di integrare l'attuale "componente variabile dello stipendio" nello stipendio fisso. Questo sarà fatto a partire dal 1° gennaio 2023. Per compensare questa perdita, i salari fissi saranno aumentati, riferisce "Schweiz am Wochenende". I dirigenti sono stati informati all'inizio di dicembre. Di conseguenza, il giornale ha fatto i suoi calcoli: nel 2020, i bonus per i dirigenti rappresentavano il 19% del salario totale pagato loro. 


La decisione non piace ai parlamentari che si occupano di queste questioni a Berna. Fanno notare che la SSR ha sempre sottolineato che le componenti variabili dei salari sono legate alla performance. "Trovo strano che le componenti variabili del salario, che sono misurate in base al successo, diventino improvvisamente salari fissi. Questo è uno scherzo", ha criticato il consigliere nazionale Christian Wasserfallen (PLR/BE).

Il suo collega Martin Candinas (Centro/GR), che spesso difende la SSR, è d'accordo. "La SSR ha preso la strada più facile. Aggiungere la componente variabile del salario al salario fisso mostra una mancanza di sensibilità", ha detto al giornale. Anche il consigliere nazionale UDC Gregor Rutz crede che "un po' di modestia" non farebbe male ai capi della SSR. L'unico sostegno alla decisione è venuto dalla consigliera nazionale socialista Edith Graf-Litscher. A suo parere, è difficile valutare correttamente la componente di performance di un salario. "L'importante è che la massa salariale totale degli alti dirigenti non aumenti", ha concluso.

Il salario medio dei dirigenti della SSR era di 390'000 franchi nel 2021. Il direttore generale, Gilles Marchand, ha ricevuto 533'000 franchi.

Guarda anche 

Riceve 200'000 franchi di stipendio in più, ma non vuole ridarli

Per anni ha ricevuto uno stipendio superiore a quello previsto nel contratto, senza segnalare l'errore al datore di lavoro. È un caso insolito quello arrivato ...
13.01.2022
Svizzera

L'ex direttore della SSR si mette a salvare migranti

Roger de Weck, direttore generale della SSR tra il 2011 e il 2017, è entrato a far parte del comitato di SOS Méditerranée Suisse, la sezione elvetica...
27.05.2021
Mondo

Canone radiotv, per il nazionale le imprese non devono più pagarlo

In futuro le imprese non dovrebbero più pagare il canone radiotelevisivo. Lo ha deciso mercoledì il Consiglio nazionale approvando così un'inizia...
12.09.2019
Svizzera

Stipendi fermi al palo in Svizzera

Lo stipendio medio in Svizzera è calato dello 0,1% nel 2018. Lo rivela l'Ufficio federale di Statistica in un rapporto pubblicato oggi. Gli stipendi nominali s...
16.11.2018
Svizzera