Svizzera, 19 gennaio 2022

Povertà in Svizzera: 2021 da (triste) record per Caritas

I negozi di alimentari della Caritas non sono mai andati così bene come l'anno scorso: hanno raggiunto un fatturato record di 13,25 milioni di franchi, ha annunciato martedì l'organizzazione in un comunicato. I negozi Caritas, ricordiamo, offrono alimenti e articoli di uso quotidiano alle persone bisognose a prezzi fortemente ribassati.

La crisi di Covid ha avuto un forte impatto su una popolazione già fragile. "Il numero di lavoratori precari il cui reddito non è sufficiente a coprire le loro necessità di base è aumentato significativamente l'anno scorso tra i nostri clienti", afferma Thomas Künzler, direttore della cooperativa di alimentari Caritas.

"Il nostro obiettivo non è quello di aumentare il fatturato, ma di soddisfare la crescente domanda di prodotti alimentari a basso prezzo e di prodotti di uso quotidiano, e quindi di togliere il più possibile il peso dalle spalle di coloro che vivono in stato di precarietà", dice. "Nel 2021, abbiamo quindi ancora una volta ridotto significativamente i prezzi dei prodotti alimentari di base".

Nel 2021 un totale di 850'000 acquisti sono stati registrati nei 21 negozi di alimentari dell'organizzazione, quasi quanti nel 2020. La domanda di prodotti alimentari di base in particolare è aumentata e i clienti hanno acquistato in tutto 1 milione di litri di latte, 300'000 litri di olio vegetale e 250 tonnellate di farina. In media, ogni cliente ha speso una media di 15,60 franchi per visita, una cifra in aumento rispetto al 2020.

La Caritas è preoccupata da anni per l'aumento della povertà in Svizzera. "La disuguaglianza è stata ulteriormente esacerbata dalla crisi del coronavirus, che ha dimostrato come mai prima d'ora che la protezione delle persone con redditi leggermente superiori alla soglia di povertà è molto inadeguata", denuncia l'organizzazione.

Guarda anche 

In Svizzera ci sono 2'200 persone senza una casa, secondo uno studio

In Svizzera ci sono circa 2'200 persone senza una casa, secondo uno studio condotto dalla Scuola universitaria professionale della Svizzera nord-occidentale (HES),...
11.02.2022
Svizzera

Un luganese su venti vive sotto la soglia della povertà

Il Municipio di Lugano ha pubblicato ieri il terzo studio commissionato per identificare meglio le persone sotto – o vicine – alla soglia di povertà pe...
26.03.2021
Ticino

"3'000 franchi al mese in due e nessun aiuto. I soldi per i rifugiati ci sono ma per noi?"

Vorrei sottoporvi il mio problema / situazione, visto che ascoltate i problemi del popolo e spero li risolvete anche. Io convivo con la mia compagna che non ha nessuna en...
26.08.2020
Ticino

A Ginevra in migliaia a fare la fila per un sacchetto con 20 franchi di cibo

Erano oltre 2'500 le persone che sabato si sono messe in fila davanti alla pista di pattinaggio di Vernets, a Ginevra, per un sacchetto di cibo del valore di 20 franc...
04.05.2020
Svizzera