Svizzera, 04 gennaio 2022

Violano la quarantena per dare da mangiare agli animali, vengono multati

Il tribunale di Bucheggberg-Wasseramt (SO) ha condannato una coppia residente nel canton Soletta per molteplici violazione sulla legge sulle epidemie. I due, al ritorno da un viaggio in Portogallo, non avevano rispettato la quarantena obbligatoria per poter portare da mangiare ai propri animali, situati in una stalla distante 20 minuti a piedi.

Come riportato da 20 Minuten lunedì i due non hanno accettato la decisione delle autorità solettesi e hanno presentato ricorso. "Dovevamo uscire di casa due volte al giorno per dare da mangiare ai cavalli e portare a spasso i nostri due cani", ha detto. La coppia usava una strada forestale per andare alla stalla a 20 minuti di distanza la mattina e la sera. "Il quarto giorno della nostra quarantena, mentre stavamo dando da mangiare ai cavalli, la polizia è arrivata e ci ha informato che avevamo violato la quarantena", racconta il 28enne.

"Siamo responsabili del benessere dei nostri animali. Se li avessimo lasciati soli per dieci giorni a causa della quarantena i cavalli sarebbero morti
di fame", protesta. "Non siamo critici delle misure Covid, ma vogliamo che le misure siano applicate in modo proporzionato", ha aggiunto.

Secondo la sua spiegazione, la coppia non poteva trovare nessuno che tenesse gli animali. L'uomo non ha contatti con i suoi genitori e i genitori della sua ragazza erano in ospedale. Inoltre, i conoscenti a cui era stato chiesto di prendersi cura dei cavalli e dei cani non avevano il tempo di farlo, perché hanno le loro fattorie di cui occuparsi.

E ciò che fa arrabbiare ancora di più la coppia è che sono sicuri di essere stati segnalati dal vicino che vive nell'altra metà della fattoria. "Era l'unica persona che poteva osservarci e che sapeva anche dove erano i nostri cavalli", spiega. Probabilmente voleva infastidirli a causa di disaccordi, dice. "Quando siamo tornati dal Portogallo, ha preteso che non passassimo da casa sua, cosa che abbiamo rifiutato". Tuttavia, interpellato da 20 Minuten, la padrona di casa in questione ha negato le accuse.

Guarda anche 

Swisscom multata per 18 milioni di franchi annuncia "grossi ritardi" nella fibra ottica

Giovedì la Commissione della concorrenza (Comco) ha inflitto a Swisscom una multa di 18 milioni di franchi. Secondo la Comco l'operatore di proprietà de...
26.04.2024
Svizzera

Un ristoratore truffa la Confederazione per 250'000 franchi e rischia l'espulsione

Il proprietario di un ristorante di Lucerna è riuscito a incassare 250'000 franchi tramite aiuti Covid. L'uomo, un 53enne italiano, a partire da marzo 2020...
23.04.2024
Svizzera

Condannata perchè è caduta pedalando in bicicletta

Mentre andava in bicicletta con la figlia, una donna friburghese di 45 anni è caduta pesantemente. Ferita, soprattutto al volto, ha dovuto essere trasferita in osp...
16.04.2024
Svizzera

Una madre a processo per l'omicidio delle due figlie

Una quarantenne rischia l'ergastolo per aver accoltellato le figlie nel gennaio 2021. Per il Ministero pubblico la donna ha commesso questo atto per vendicarsi del pa...
11.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto