Svizzera, 30 dicembre 2021

Detenuto diabetico va fino in tribunale per avere una dieta speciale

Un cittadino bosniaco di 67 anni accusato di aver importato quasi 13 chili di stupefacenti, fra cui due chili di cocaina e cinque chili di MDMA, oltre a metanfetamina e cannabis, sostiene di essere diabetico e rivendica una dieta adatta alla sua condizione. L'uomo era stato arrestato a Basilea nel febbraio 2020 e comparirà davanti al Tribunale penale di Losanna in gennaio.

Nel frattempo il 67enne si trova in detenzione preventiva a Orbe (VD), e dice di non sopportare la vita in prigione. Soffrendo di diabete di tipo 2, afferma che i pasti che gli vengono serviti non gli si addicono. Denunciando un trattamento "inumano e degradante", il detenuto si lamenta che deve condividere gli stessi piatti dei suoi compagni di detenzione e non può mangiare il cibo ad alto contenuto di carboidrati che gli viene servito, o solo in piccole quantità. Criticando,
attraverso il suo avvocato, una "gestione inadeguata del suo diabete" ha chiesto una perizia a un medico neutrale.

L'uomo si è quindi rivolta al Tribunale delle Misure Coercitive, il quale si è dichiarato incompetente ad esaminare la questione di una dieta speciale. Gli fu detto che questo problema era di competenza del servizio medico del carcere.

Il caso è stato poi deferito al Tribunale cantonale, dove il detenuto, oltre ad essere stato ascoltato, ha in sostanza ottenuto ragione. I giudici hanno sottolineato che i regolamenti prevedono una "dieta equilibrata che copra i bisogni dei prigionieri secondo l'età, il sesso, la salute e la natura del loro lavoro in detenzione". Il diabetico dovrebbe quindi avere i suoi pasti modificati durante la sua detenzione, che potrebbe essere molto lunga.

Guarda anche 

Condannato per frode, non viene espulso perchè il suo QI è troppo basso

La lista di crimini di un 25enne kosovaro recentemente comparso in tribunale a Winterthur è lunga. Il suo fascicolo è lungo 77 pagine, che descrivono pri...
28.09.2022
Svizzera

Un'intera famiglia a processo per traffico di stupefacenti

Una famiglia di sei cittadini kosovari è accusata di essere coinvolta in un'importante traffico di droga tra il 2014 e il 2018. Durante il primo giorno di udie...
27.09.2022
Svizzera

Manda i figli nel suo paese d’origine e poi chiede gli assegni familiari

Manda i suoi paese in Bosnia e poi li iscrive al controllo abitanti per ricevere le prestazioni assistenziali. Nel settembre 2019, dopo la partenza per la Bosnia dei suoi...
27.09.2022
Svizzera

Condannato per aver picchiato la moglie incinta, non verrà espulso

Un cittadino siriano di 36 anni sarà rilasciato, nonostante lunedì sia stato giudicato colpevole dal Tribunale penale di Basilea Città di gravi vi...
21.09.2022
Svizzera