Sport, 27 dicembre 2021

Messagio sul profilo di Michael Schumacher, risponde Jean Todt: “Ti amerò per sempre”

L’ex team principal della Ferrari evidentemente non si aspettava di leggere quel messaggio e ha risposto nel modo che gli ha detto il cuore

GLAND – Tra la fine degli anni ’90 e gli inizi di quelli del 2000 è stato un binomio, anzi un terzetto che ha fatto innamorare gli appassionati di Formula 1. Stiamo parlando di quello formato da Michael Schumacher, Jean Todt e la Ferrari. L’ex team principal del Cavallino Rampante non dimentica i momenti belli e quelli tristi vissuti col tedesco e proviamo a immaginarcelo a 75 anni, mentre prende il suo smartphone e risponde tramite Twitter a un messaggio arrivato dal profilo ufficiale del campione tedesco, la cui vita è tragicamente cambiata a partire da quel nefasto 29 dicembre 2013.
 
 
In quella data Jean Todt ha perso un amico, nonostante Michael sia ancora vivo: il tedesco sta vivendo una vita difficile, probabilmente lontano dalla percezione di ciò che gli accade intorno. Todt è uno dei pochi che può andarlo a trovare periodicamente, rinnovando un’amicizia inarrestabile.
 
 
“Ricordo che 12 anni fa avevo tre persone qui con me, mia moglie, Michael e mio figlio. Questo è un qualcosa che non dimenticherò mai”, ha detto pochi giorni fa il francese quando ha
passato il testimone della presidenza della FIA allo sceicco del Dubai, Mohammed Ben Sulayem.
 
 
Una parte di Jean Todt è rimasto fermo, immobile sulle nevi di Meribel e non tornerà più, se non col sui amico Michael, sul cui profilo ufficiale di Twitter qualche giorno fa è apparso un messaggio, con due foto di Todt e dello stesso Schumi e un messaggio: “Celebrando un uomo che ha sempre avuto una visione un grande cuore. Jean, hai lasciato il segno nel mondo dei motori e sei un’ispirazione per molti. Siamo orgogliosi di averti al nostro fianco. Amore da tutta la famiglia Schumacher”.
 
 
A quel messaggio Jean Todt ha risposto con cinque semplici parole: “Io ti amerò per sempre”.

Guarda anche 

Triste destino dell’uomo che tradì il Cavallino

LUGANO - È il 2 maggio del 2014. Nigel Stepney, ex capomeccanico della Ferrari caduto in disgrazia in seguito alla spy story esplosa sette anni prima, scende ...
18.01.2022
Sport

Ferrari-Schumacher: c’è il SÌ per il 2022

MARANELLO (Italia) – Rivedere uno Schumacher al volante di una Ferrari non è più un’utopia. Quei 5 mondiali vinti da Michael col Cavallino Rampa...
23.12.2021
Sport

Danneggiamenti con ordigno esplosivo: arrestato Alesì!

AVIGNONE (Francia) – Modo più alternativo per balzare alle cronache Jean Alesi non poteva trovarlo: l’ex pilota di Formula 1 è stato fermato dal...
21.12.2021
Sport

Sorpassi, safety car, duelli e vittoria: va in archivio un Mondiale di F1 da sogno

ABU DHABI (UAE) – Alla fine il mondiale più tirato, teso ed equilibrato della storia (almeno per quanto riguarda l’era ibrida) finisce con la vittoria ...
13.12.2021
Sport