Svizzera, 06 dicembre 2021

"La Svizzera ci ha comprato i biglietti per venire in Francia"

Le autorità svizzere pagano i biglietti ai migranti affinchè se ne vadano più rapidamente ? È ciò che sostiene un gruppo di migranti, i quali, una volta arrivati in Francia, hanno dichiarato alle autorità francesi che il loro viaggio era stato pagato e autorizzato dalle autorità svizzere.

Accuse che la stampa francese ha subito ripreso, come il "Parisien" che riporta il viaggio di questo gruppo di migranti. Mercoledì scorso, alle 21.41, il TGV proveniente da Zurigo è arrivato alla Gare de Lyon di Parigi. Tra i passeggeri: 41 migranti illegali provenienti dall'Austria, attraverso la Svizzera. Controllati dalle autorità francesi, hanno detto di aver viaggiato con l'approvazione delle autorità svizzere, e che queste avevano persino pagato loro i biglietti del treno.

Contattata dai media francesi, la Segreteria di Stato della migrazione dice di non saperne niente: "Non siamo a conoscenza di nessun caso del genere, ma dovete sapere che le autorità svizzere combattono risolutamente il fenomeno
dell'immigrazione secondaria". La dogana svizzera ha ricordato la situazione e le procedure. Le persone che sono entrate illegalmente in Svizzera dall'Austria e vengono fermate sono trasferite "alla polizia del cantone di San Gallo per l'esecuzione della procedura di riammissione (in Austria)". L'Amministrazione federale delle dogane precisa che "gli adulti che non fanno domanda d'asilo saranno espulsi dalla Svizzera". Hanno poi sette giorni per lasciare il paese in modo indipendente. Il costo dei biglietti del treno non è coperto.

Da parte loro, le autorità francesi hanno detto di aver piazzato rinforzi di polizia nelle stazioni per intensificare i controlli. Secondo "Le Parisien", alcuni migranti sono stati arrestati e sono stati respinti e rimandati in Svizzera. Sono addirittura in corso trattative tra il Ministero dell'Interno e la SNCF affinché quest'ultima possa istituire uno scalo tecnico subito dopo la frontiera franco-svizzera per facilitare i controlli, come già avviene alla frontiera franco-italiana.

Guarda anche 

La Prima ministra francese dà le dimissioni, ma Macron le respinge

Tira aria di crisi nel governo francese. A pochi giorni dalle elezioni legislative che hanno sancito la fine della maggioranza assoluta del partito di Emmanuel Macron nel...
21.06.2022
Mondo

Crollo di Macron alle legislative francesi, crescono Le Pen e Mèlenchon

Il presidente francese Emmanuel Macron ha perso la maggioranza assoluta all'Assemblea Nazionale dopo il secondo turno delle elezioni parlamentari in Francia, un voto ...
20.06.2022
Mondo

Le sudamericane in palla, la svogliata Francia arranca

Mancano ancora cinque mesi all’inizio dei Mondiali del Qatar. Gli ultimi a 32 squadre, visto che dal 2026 (ahinoi) la rassegna iridata contemplerà...
20.06.2022
Sport

Elezioni legislative in Francia, maggioranza di Macron in bilico

La maggioranza assoluta di cui dispone Emmanuel Macron nel parlamento francese è a rischio. Bisognerà attendere il secondo turno di domenica prossima per sa...
13.06.2022
Mondo