Svizzera, 03 dicembre 2021

In Svizzera per vendere cannabis, ma all'incontro si presenta con del sapone e una pistola

In Svizzera per vendere cannabis, ma all'incontro si presenta con del sapone e una pistola. Un giovane francese che nel febbraio del 2020 aveva ucciso due uominia Grandson, nel canton Vaud, è stato portato in Svizzera per una ricostruzione di quanto accaduto. L'uomo continua a sostenere che aveva aperto il fuoco perché "in preda al panico".

Quel giorno, il francese allora 20enne, era venuto in Svizzera per una vendita di cannabis. Era andato in un appartamento a Grandson dove cinque uomini lo stavano aspettando. Con sé 6 chili di cannabis, che però non era cannabis. Era sapone avvolto in plastica nera: l'uomo voleva truffare i compratori.

Ma non ha funzionato: i compratori hanno capito l'inganno e a quel punto il venditore ha aperto il fuoco, sparando sei volte. Ha ucciso due svizzeri di 22 e 27 anni e ha ferito altri tre uomini, due dei quali gravemente. Fu arrestato pochi giorni dopo in
Francia e incarcerato.

Durante la ricostruzione di questa settimana, riporta il portale francese "L'Est Républicain", il giovane è rimasto fedele alla sua versione dei fatti. "Ha detto che non ha mai voluto ferire nessuno. Ha detto di aver visto una pistola in una borsa e che quando si è reso conto di essere stato smascherato, è stato preso dal panico, ha afferrato la pistola e ha aperto il fuoco", ha detto il procuratore di Besançon Etienne Manteaux.

Il portale francese sottolinea, tuttavia, che questa dichiarazione contraddice la testimonianza dei sopravvissuti, che affermano che è stato il francese a prendere la pistola 6,35 mm dalla sua tasca.

L'indagine su questo caso dovrebbe essere completata nei prossimi mesi prima di un processo previsto per l'anno 2022. L'assassino non sarà estradato: le udienze avranno luogo in Francia.

Guarda anche 

Ecoattivisti bloccano il traffico durante una manifestazione, vengono assolti

Negli ultimi mesi, decine di militanti appartenenti al gruppo Extinction Rebellion, noto in diversi paesi europei per le sue manifestazioni dove spesso le strade vengo...
23.01.2022
Svizzera

Si autodenuncia tre giorni dopo aver investito e ucciso un escursionista

Venerdì 14 gennaio, verso le 10.20, un uomo svizzero di 89 anni domiciliato nella regione era stato trovato privo di sensi sulla strada cantonale, nei pressi di...
20.01.2022
Svizzera

Uccide un liceale per rubargli della cannabis: 20 anni di carcere ed espulsione

Il tribunale penale della regione di Broye e Nord Vaud ha condannato lunedì a Renens un 22enne cittadino spagnolo a 20 anni di prigione per omicidio. Una sera d...
18.01.2022
Svizzera

Infermiera tossicodipendente condannata per aver rubato dall'ospedale in cui lavorava

Un'infermiera del CHUV di Losanna è stata condannata dalla giustizia vodese per aver rubato farmaci dall'ospedale in cui lavorava. Tra gennaio e marzo 2021...
05.01.2022
Svizzera