Mondo, 26 novembre 2021

Migranti, domenica vertice a Calais dopo il naufragio nella Manica

La Francia ha invitato i paesi europei vicini alla manica a una riunione domenica, il giorno dopo la morte di 30 migranti nella Manica. Parigi e Londra hanno anche segnalato la loro volontà di intensificare gli sforzi congiunti per affrontare la situazione.

La Francia ha invitato "i ministri belgi, tedeschi, olandesi e britannici responsabili dell'immigrazione, così come la Commissione europea, a una riunione" domenica a Calais, ha detto giovedì l'ufficio del primo ministro Jean Castex. La comunicazione è arrivata al termine di una riunione interministeriale sulla scia del naufragio di una barca di migranti che ha ucciso almeno 30 persone nella Manica.

"Questa riunione dovrebbe permettere di definire i modi e i mezzi per rafforzare la cooperazione di polizia, giudiziaria e umanitaria"
per "combattere meglio le reti di passatori all'opera nei flussi migratori", ha spiegato Matignon. Pochi minuti prima, durante un viaggio in Croazia, Emmanuel Macron aveva chiesto "una più forte cooperazione europea in questo settore".

Durante una conversazione telefonica mercoledì sera, il presidente francese e il primo ministro britannico Boris Johnson avevano già concordato di intensificare i loro sforzi per combattere le bande di contrabbandieri, secondo un portavoce di Downing Street.
Dobbiamo "affrontare gli effetti a catena a lungo termine, spezzare le bande criminali che trattano le persone come merci e affrontare le catene di approvvigionamento", ha detto il ministro dell'Interno britannico Priti Patel, chiedendo uno "sforzo internazionale coordinato".

Guarda anche 

Poliziotti francesi multano un ginevrino in Svizzera a causa di un errore di Google Maps

Di fronte alla dogana di Monniaz (Jussy), una siepe condivide la strada omonima. Da un lato c’è la Svizzera, dall'altro la Francia. Giovedì scorso...
29.02.2024
Svizzera

“Cosa fa la Confederazione contro gli abusi dello statuto S?”

Il moltiplicarsi delle segnalazioni di abusi nell'ambito dell'asilo, più precisamente dello statuto S, hanno spinto il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri...
26.02.2024
Svizzera

Crescita record di stranieri nel 2023

Nel 2023 l'immigrazione in Svizzera ha registrato un'accelerazione. Alla fine dell'anno la popolazione residente permanente straniera era aumentata di 98'...
23.02.2024
Svizzera

Il Consiglio federale non vuole tassare l'immigrazione

Richiedere un contributo finanziario a tutti coloro che immigrano in Svizzera. È l'idea lanciata dal consigliere agli Stati Andrea Caroni (PLR/AR) ma che non v...
21.02.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto