Sport, 22 novembre 2021

Lugano, crisi finita? Forse, ma è già cambiato tanto

I 6 punti ottenuti nel weekend appena passato possono rappresentare benzina vitale per la squadra di coach McSorley

LUGANO - Si era detto: il doppio confronto con Ambrì e Losanna potrebbe rappresentare la svolta per il Lugano. E così parebbe essere: dopo essersi aggiudicato il derby, la squadra di Mc Sorley è andata a vincere con un corroborante 8-4 sul ghiaccio dei vodesi. La crisi è dunque finita? Forse, anche se ci sono ancora diverse cose da sistemare...


Si perché se nel derby, dopo un primo tempo pieno di difficoltà specie in fase di costruzione, i bianconeri sono riusciti a imporre il loro gioco nel secondo parziale – quando, ad essere onesti, i ritmi si sono abbassati anche per colpa di un Ambrì praticamente sparito dal ghiaccio – a Losanna Fazzini e compagni hanno praticamente dominato in lungo e largo, contro una compagine davvero in difficoltà, sotto ogni punto di vista.
 
 
La classifica, per carità, non sorride ancora, ma è evidente che l’aver recuperato quei tanti, tantissimi infortunati che nell’ultimo mese hanno condizionato, e non poco, il rendimento dei bianconeri, fa tutta la differenza del mondo. Un nome? Facciamo quello di Schlegel, assolutamente decisivo venerdì nel derby e autentica sicurezza a Losanna, quando McSorley ha deciso di buttarlo sul ghiaccio per bloccare ogni velleità di rimonta dei vodesi. Con un Portiere – si, con la “P” maiuscola – tra i pali, è evidente che tutta la squadra si senta più sicura, più serena, più compatta, permettendo all’head coach di schierare i 4 stranieri d’attacco che, supportati finalmente da una difesa degna di questo nome, anche grazie al recupero di Loeffel, possono far sentire tutto il loro peso.
 
 
Ripetiamo: non sappiamo se la crisi sia finita, ma… un bel passo è stato fatto.

Guarda anche 

Il Lugano va, con Bottani in poppa

LUGANO – Evidentemente il KO di Berna è stato solo un episodio. Per carità, perdere in casa dell’YB ci sta, ma è anche vero che la sconfi...
06.12.2021
Sport

L’ex presidente Renzetti: “Paolo, un tecnico emotivo”

LUGANO - L’ex presidente Angelo Renzetti si gode qualche giorno di riposo nella sua Pescara, anche se conta di tornare in Ticino per la sfida odierna fra il Lu...
05.12.2021
Sport

Il leggendario Nummelin riscalda ancora i cuori

LUGANO - Quando Nummy entra in sala stampa viene accolto da un applauso. Qualche vecchio cronista coglie l'occasione per un selfie; altri lo prendono s...
06.12.2021
Sport

Fora-Bertaggia: quando le bandiere non esistono più

LUGANO – Quella che si è chiusa, è e resterà una settimana che i tifosi di Ambrì e Lugano non dimenticheranno tanto facilmente. Non solo...
05.12.2021
Sport