Svizzera, 19 novembre 2021

Accusato di stupro, viene assolto nonostante le tracce di DNA

Il tribunale minorile di Basilea Città ha assolto giovedì il coaccusato in un caso di stupro di Basilea che aveva fatto parecchio discutere dopo che la pena dell'imputato principale è stata ridotta. Le accuse contro il co-accusato, che aveva 17 anni al momento del crimine, non sono state perseguite.

In una dichiarazione, la corte ha spiegato che dopo un'accurata deliberazione e una piena considerazione delle prove disponibili e delle dichiarazioni delle parti, c'erano seri dubbi sulla colpevolezza del giovane imputato. Pertanto, in conformità con il principio che "il dubbio giova all'imputato", l'assoluzione è stata pronunciata.

È ancora possibile ricorrere
in appello contro questa sentenza. Poiché le udienze del tribunale minorile non sono pubbliche, le ragioni precise della decisione del tribunale non sono note.

L'indagine aveva mostrato che lo sperma del 17enne era stato trovato sul viso della vittima e nei suoi capelli. Tracce del suo DNA sono state trovate anche sul suo reggiseno e all'interno e all'esterno dei suoi collant. Gli imputati non hanno mai negato che il rapporto sessuale avesse avuto luogo, ma hanno affermato che era stato consensuale. Né il tribunale del processo né la Corte d'appello hanno dato credito alle dichiarazioni degli imputati su questo punto e per questo l'altro imputato era invece stato giudicato colpevole.

Guarda anche 

In cinque rischiano l'espulsione per una brutale aggressione a un passante

Durante una notte in cui avevano alzato il gomito per le vie del centro di Zurigo, cinque giovani avevano aggredito un uomo di 34 anni sulla Langstrasse. Per il malcapita...
31.01.2023
Svizzera

Autore di due risse violente, viene espulso ma evita il carcere

Un cittadino kosovaro di 24 anni è comparso la scorsa settimana davanti al Tribunale distrettuale di San Gallo. L'uomo si era reso protagonista di due risse ne...
26.01.2023
Svizzera

Tre anni di carcere per un padre di famiglia che abusava della moglie e picchiava i figli, ma niente espulsione

Un cittadino kosovaro di 50 anni residente nel canton Vaudè stato condannato a tre anni di carcere per aver abusato della moglie e maltrattato i figli per un perio...
19.01.2023
Svizzera

Accusato di aver ucciso la moglie con una dose letale di medicamenti

Un bernese di 51 anni è accusato di aver ucciso sua moglie somministrandole una dose letale di colchicina. Questo medicamento, utilizzato per il trattamento della ...
17.01.2023
Svizzera