Opinioni, 08 novembre 2021

Modello tedesco - cosa cerchi tu nel calcio svizzero?

Contrariamente alla credenza popolare, i tedeschi non sanno tutto ma, sanno tutto meglio di tutti! La Mannschaft incarna un modello di successo. È un modello di continuità e stabilità, ma ha anche una speciale capacità di superare alcuni possibili traumi. Agli ultimi grandi eventi, i tedeschi non hanno vinto niente, anzi si sono comportati abbastanza male. Nonostante queste potenziali tragedie, la Germania ha già raggiunto il primo posto nel suo girone di qualificazioni ai Mondiali del 2022. Preparato e annunciato in anticipo, il cambiamento è avvenuto. L'auto tedesca ha cambiato il pilota, sostituendo lo stanco Herr Jogi Löw con il più recente modello, il “ragazzino”, Hans Flick. Ora, il motore gira di nuovo forte. Con equilibrio, saggezza e senza fretta, si fa anche lo scambio di generazioni.

A differenza degli altri, i tedeschi non hanno fretta. Devono solo vincere una Coppa del Mondo circa, una volta ogni vent'anni!
Altrimenti, loro raggiungono d’altronde, tutti i tornei finali. Mi domandavo se, il cosiddetto "modello tedesco" sarebbe fonte di ispirazione per il calcio svizzero? Come potrebbe non esserlo. Copiarlo, sarebbe stupido. È abbastanza chiaro che non siamo tedeschi, siamo svizzeri. Possiamo copiare ad esempio, l'idea di non organizzare un matrimonio dopo la vittoria e un funerale dopo la sconfitta, l'idea di non cambiare le ruote dell'auto durante la guida e l'idea di fissare obiettivi in ​​qualche modo realistici, in un tempo ragionevole. Se sapessimo fare bene il “Realpolitik” come i tedeschi, dovremmo battere gli italiani il prossimo dodici di novembre e niente altro! Con questa vittoria potremo fare vedere a tutti a che livelli è arrivato il calcio svizzero del ventunesimo secolo! Forza Svizzera!

Constantin Cojocariu

Chiasso




Guarda anche 

GALLERY – “Ti invidiamo….”

TORINO (Italia) – Lei incanta sui social con la sua bellezza e sensualità, lui sui campi di Serie A – dopo un esordio da urlo da 17enne, fatica a trova...
25.02.2024
Sport

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Una triste notizia è giunta questa mattina dalla Germania: il calcio piange la morte di Andreas Brehme, che si è spento...
20.02.2024
Sport

FC Paradiso, il sogno continua

PARADISO - Antonio Caggiano è un presidente felice. Il suo Paradiso, club che dirige con successo da 22 anni, è pronto a presentare la licenza per...
22.02.2024
Sport

Un rosso di troppo e il Lugano si lecca le ferite

GINEVRA – Si sperava, in casa Lugano, che l’effetto Europa si facesse sentire sul Servette, reduce dalla sfida di giovedì sera contro il Ludogorets nei...
19.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto