Ticino, 05 novembre 2021

I molinari tornano in piazza. Ma sono solo una decina...

“Un misero e ridicolo tentativo di insabbiamento e di salvaguardia della propria immagine e dei residui di credibilità di una politica putrefatta”. Questo è, per i molinari, il decreto di abbandono per la demolizione del loro ex stabile.

Una decina di rappresentanti del centro autogestito si sono trovati a Lugano fuori dal Palazzo di giustizia, per far sentire la loro voce.

Hanno distribuito volantini in cui si dice, per esempio, che "non abbiamo bisogno di qual si voglia procedura per riconoscere l'infamia e la tendenza autoritaria che soffia in questo Cantone". Sono bastate, affermano, le ruspe e le "dichiarazioni imbarazzanti e contradditorie".

Non mancano attacchi, dal Municipio a Quadri. 

Guarda anche 

Nessun caso di molestie alla RSI

L'attesa inchiesta sui casi di mobbing e di molestie alla RSI si è chiusa e i risultati sono stati presentati oggi. Non ci sono stati, sono state le conclusion...
09.12.2021
Ticino

Voleva difendere l'amico, è stato preso a calci in testa

Il giovane selvaggiamente picchiato a Locarno, che per fortuna comunque sta discretamente ed è già riuscito a tornare a scuola, seppur sotto shock, voleva d...
09.12.2021
Ticino

Un nuovo Centro cantonale di vaccinazione a Chiasso

A partire dal 14 dicembre la regione del Mendrisiotto potrà usufruire di un nuovo Centro cantonale di vaccinazione al Palapenz di Chiasso che sostituirà que...
08.12.2021
Ticino

Locarno, "mio figlio riempito di calci in testa"

“Ho ricevuto una chiamata attorno alle 23:00. ‘Papi’ vieni a prendermi, mi hanno pestato di brutto’”. Da una parte del telefono c’&...
07.12.2021
Ticino