Svizzera, 26 settembre 2021

Ci si aspettano violenze dai manifestanti contro le misure anti Covid

 Prima o poi si arriverà alla violenza da parte di chi si oppone alle misure anti Covid? Secondo André Duvillard, delegato della Rete integrata Svizzera per la sicurezza (RSS) del Dipartimento federale della difesa sì, dato che i manifestanti si stanno radicalizzando e lo dice in una intervista a Le Matin Dimanche. 

Sul profilo delle persone che potrebbero causare problemi non è ancora sicuro: parla di persone ben integrate tra i 30 e i 40 anni, soprattutto uomini. Duvillard non ricorda un periodo con così tante manifestazioni in Svizzera.

"Osserviamo un segmento crescente della popolazione che si oppone alle misure per la COVID-19, soprattutto dopo l’estensione dell’obbligo del certificato sanitario", ha spiegato, facendo notare come a suo avviso sia una nuova forma di estremismo monotematico che non ha colore politico a livello internazionale che potrebbe causare "scontri tra membri dell’estrema sinistra e dell’estrema destra".

Durante le ultime manifestazioni a Berna sono stati sequestrati coltelli e cacciaviti.

Guarda anche 

Di nuovo in piazza contro le misure anti-Covid, da Lugano alla Svizzera Tedesca

Non solo Lugano, dove i manifestanti sono stati circa 400: i contrari al certificato Covid sono scesi in piazza in tutta la Svizzera, da Rapperswil-Jona a Baden...
16.10.2021
Svizzera

Tifoso dell'Italia condannato per aver festeggiato "troppo" la vittoria nella semifinale degli europei

La vittoria dell'Italia contro la Spagna nella semifinale degli Europei di calcio il 6 luglio scorso ha portato ad una condanna penale a Martigny, nel canton Vallese....
16.10.2021
Svizzera

Panne di un'ora del certificato Covid venerdì sera

Intorno alle 20:00 di venerdì sera il certificato Covid ha avuto una panne generalizzata. Al momento del suo utilizzo, sull’applicazione appariva il messaggi...
16.10.2021
Svizzera

A 77 anni preferisce andare in carcere piuttosto che pagare una multa per infrazione stradale

Una 77enne turgoviese ha preferito il carcere piuttosto che pagare una multa per un'infrazione stradale che ritiene non aver commesso. Come riferisce il "Blick&q...
15.10.2021
Svizzera