Svizzera, 24 settembre 2021

Swissmedic: "Sono morte 145 persone dopo il vaccino, ma non vi è correlazione"

Fino al 21 settembre 2021 sono state esaminate 7571 notifiche di sospette reazioni avverse da medicamenti in relazione alle vaccinazioni (EIV) contro il COVID-19 in Svizzera. La maggior parte delle notifiche, ossia 4970 (65,6 %), è stata classificata come non seria, mentre 2601 (34,4 %) sono state le notifiche di casi seri.

La maggior parte delle notifiche (4'256, 56,2 %) è stata inoltrata da operatori sanitari, 3314 (43,8 %) notifiche, ossia un numero relativamente grande, sono state inviate direttamente dalle persone colpite o dai pazienti. Le persone colpite avevano in media 54,4 anni, di questi 16,4% aveva un’età pari o superiore ai 75 anni. Nei casi classificati come seri l’età media era di 57,1 anni, mentre nei casi notificati in relazione temporale con i decessi era di 80,1 anni. In 145 casi gravi le persone sono decedute a differenti intervalli di tempo dalla vaccinazione. Nonostante un’associazione temporale con la vaccinazione, non vi sono in nessun caso indizi concreti che la causa del decesso sia stata la vaccinazione.

Le notifiche riguardavano in gran parte le donne e in alcune notifiche non è stato indicato il genere. 5070 (67 %) notifiche si riferiscono al vaccino anti-COVID-19 di Moderna (circa il 66% delle dosi di vaccino somministrate) e 2371 (31,3%) al Comirnaty® di Pfizer/BioNTech (circa 33 % delle dosi di vaccino somministrate). In 130 (1,7%) casi non è stato specificato il vaccino.

Le notifiche di effetti indesiderati finora ricevute e analizzate non incidono sul profilo rischi-benefici positivo dei vaccini anti-COVID-19 utilizzati in Svizzera. Gli effetti collaterali noti dei vaccini anti-COVID-19 sono elencati nelle informazioni sul medicamento e vengono costantemente aggiornati e pubblicati sul sito www.swissmedicinfo.ch.

Guarda anche 

Di nuovo in piazza contro le misure anti-Covid, da Lugano alla Svizzera Tedesca

Non solo Lugano, dove i manifestanti sono stati circa 400: i contrari al certificato Covid sono scesi in piazza in tutta la Svizzera, da Rapperswil-Jona a Baden...
16.10.2021
Svizzera

Tifoso dell'Italia condannato per aver festeggiato "troppo" la vittoria nella semifinale degli europei

La vittoria dell'Italia contro la Spagna nella semifinale degli Europei di calcio il 6 luglio scorso ha portato ad una condanna penale a Martigny, nel canton Vallese....
16.10.2021
Svizzera

Panne di un'ora del certificato Covid venerdì sera

Intorno alle 20:00 di venerdì sera il certificato Covid ha avuto una panne generalizzata. Al momento del suo utilizzo, sull’applicazione appariva il messaggi...
16.10.2021
Svizzera

A 77 anni preferisce andare in carcere piuttosto che pagare una multa per infrazione stradale

Una 77enne turgoviese ha preferito il carcere piuttosto che pagare una multa per un'infrazione stradale che ritiene non aver commesso. Come riferisce il "Blick&q...
15.10.2021
Svizzera