Svizzera, 21 settembre 2021

"I frontalieri devono poter viaggiare anche durante una pandemia"

La libertà di viaggiare e la mobilità dei frontalieri e i residenti delle zone di frontiera con un legame speciale (personale, familiare o professionale) in Svizzera devono essere garantiti. Lunedì, il Consiglio degli Stati ha approvato una mozione in tal senso della senatrice Eva Herzog (PS/BS) con 29 voti contro 7. Una disposizione per garantire a questa categoria di persone la libertà di recarsi in Svizzera era già stata inclusa nella legge Covid-19, attraverso una proposta di Carlo Sommaruga (PS/GE), ma è in vigore solo fino alla fine del 2021.

"Ogni giorno, 340'000 frontalieri vengono a lavorare in Svizzera; ce ne sono più di 130.000 nella sola regione del lago di Ginevra, e circa 70'000 nella regione di Basilea e in Ticino", si legge nella mozione di Herzog. "Gli ospedali, i ristoranti, il commercio al dettaglio e l'industria ne hanno un gran bisogno. Immagini di coppie separate da barriere ci ricordano tempi che credevamo finiti".

Nel testo si aggiunge che l'interruzione dei negoziati sull'accordo quadro con l'UE non renderà la situazione più facile per le regioni di confine nei prossimi anni. Il Consiglio federale è quindi chiamato ad adottare misure per garantire la continuità della vita in queste regioni. "Soprattutto perché il Covid-19 non sarà l'ultima crisi sanitaria che sperimenteremo", ha aggiunto.

Il ministro della sanità Alain Berset, a nome del Consiglio federale, ha cercato invano di far respingere il testo. "Non c'è bisogno di cambiare la legge per ottenere ciò che si desidera", ha detto. "Una mozione chiede un'azione, esprime la necessità di agire cambiando la legge. Oggi ci sembra che non ci siano gli elementi per farlo, perché la situazione dimostra che le cose hanno funzionato". Sarebbe meglio, secondo Berset, fare prima un'analisi approfondita dell'intera gestione della pandemia prima di chiedere cambiamenti specifici. Il Consiglio Nazionale deve ancora pronunciarsi sulla questione.

Guarda anche 

"Contrastare il frontalierato insieme all'Italia?"

È immaginabile che in futuro la Svizzera collabori con l'Italia per constratare il fenomeno del frontalierato? È la domanda che il Consigliere nazionale...
17.03.2022
Svizzera

Nuovo accordo fiscale con l’Italia: altro che “un successo”

Il nuovo trattato con l’Italia sulla fiscalità dei frontalieri è lungi dall’essere il successo che le maggioranze politiche pretendono. ...
27.01.2022
Svizzera

La pandemia finora è costata 12'000 franchi a ogni contribuente svizzero

Secondo una nuova analisi del Centro di ricerca economica del Politecnico federale di Zurigo (KOF), dal 2020 la Svizzera ha generato 50 miliardi in meno a causa della pan...
01.01.2022
Svizzera

Il Consiglio degli Stati dice no allo "ius soli", gli stranieri nati in Svizzera non riceveranno automaticamente il passaporto

Il Consiglio degli Stati ha rifiutato, con 29 voti contro 13, di introdurre il cosiddetto "ius soli" in Svizzera. Chi nascerà in Svizzera, di conseguenza...
15.12.2021
Svizzera